"Il mio sogno è quello di mettere al centro della Sanità Toscana i pazienti e valorizzare medici e operatori sanitari affinché gli uni e gli altri non siano più numeri, ma attori di una fondamentale colonna portante della società: la Salute deve essere intesa come benessere globale del cittadino, dove chi vi opera, lo fa nella piena efficienza di un sistema". È uno dei cardini del programma di Gianna Gambaccini, 48 anni, neurologa a Pontedera, e da due anni assessore al sociale nel Comune di Pisa, ora candidata con la Lega per il consiglio regionale. Noto e apprezzato medico, Gambaccini è una fedelissima di Susanna Ceccardi e un punto di riferimento per molti medici delusi dalla gestione della sanità in Toscana: "Ero delusa - spiega - dal sistema sociale, dal welfare e dalle politiche sanitarie condotte sinora nella nostra Regione e nel nostro paese, ma soprattutto ero stufa di lamentarmi e stare a guardare. Ho deciso di far politica e mettermi in gioco, metterci la faccia per essere parte attiva di un cambiamento". Fra le misure che vorrebbe portare in Regione "aiuti per i più deboli e per le famiglie inserendo Bonus Mamma, Bonus Bebè, Premio Anziani come abbiamo fatto nel Comune di Pisa".