La Sinistra unita non ci sta: "Le battaglie dimenticate"

Luigi Sofia critica le scelte strategiche dell’amministrazione Conti "Nessun contrasto alle diseguaglianze e neppure un pensiero green".

La Sinistra unita non ci sta: "Le battaglie dimenticate"
La Sinistra unita non ci sta: "Le battaglie dimenticate"

"Nessuno cenno alla lotta alle diseguaglianze, al contrasto al cambiamento climatico, all’inclusione, all’educazione alle differenze e all’affettività, al diritto alla casa, alla lotta all’evasione fiscale, all’accoglienza, la cultura; tutte parole che restano oscurate e dimenticate dall’attuale amministrazione". Così Luigi Sofia, capogruppo di Sinistra Unita in consiglio comunale a Pisa, commenta l’approvazione del Documento unico di programmazione votato nella notte tra martedì e mercoledì. Linee programmatiche per il mandato 2023-2026 che il consigliere Sofia definisce senza alcuna visione. "Bene l’avanzamento sulle comunità energetiche – esulta in parte il capogruppo -, con l’approvazione dei nostri emendamenti a favore dell’efficientamento energetico, sebbene non esista all’interno del documento alcuna visione e prospettiva contro il cambiamento climatico. Avevamo - puntualizza Sofia -, proposto anche degli emendamenti (respinti ndr) con l’idea di favorire il benessere lavorativo e organizzativo dei lavoratori del comune, ma anche rispettosi delle tematiche di genere e della valorizzazione delle differenze". Tra gli emendamenti bocciati dalla maggioranza infatti: le azioni ed investimenti economici per favorire l’allestimento del bilancio di genere del comune, il rispetto del linguaggio di genere e l’organizzazione del lavoro a distanza e poi, il finanziamento delle associazioni e dei centri che aiutano le persone oggetto di violenze di genere e trasversali, "ma su questi temi, non abbiamo avuto consenso da parte di questa amministrazione".

E.M.D.P.