Il sindaco Conti a Marina con Giani: "Dal Comune subito un milione"

Botta e risposta con il governatore arrivato sul litorale per rendersi conto di persona del disastro, accompagnato dal presidente del consiglio regionale Mazzeo e dal deputato Ziello: la promessa ai marinesi.

Il sindaco Conti a Marina con Giani: "Dal Comune subito un milione"
Il sindaco Conti a Marina con Giani: "Dal Comune subito un milione"

di Enrico Mattia Del Punta

PISA

"Il Comune mette a disposizione da subito un milione di euro". Lo ha detto il sindaco Michele Conti, nel botta e risposta tra con il presidente della Regione Eugenio Giani, ieri pomeriggio arrivato a Marina di Pisa per un sopralluogo nelle zone più colpite dopo la mareggiata, che tra giovedì’ e venerdì ha allagato e distrutto stabilimenti balneari, attività commerciali e residenze private. Con Giani e Conti, anche il presidente del consiglio regionale, Antonio Mazzeo e il deputato leghista Edoardo Ziello. Ed è proprio sul progetto di rifacimento delle scogliere – su cui il sindaco annucia lo stanziamento di un milione di euro di risorse comunali – che arriva la disponibilità della Regione: "Si può mandare in tempi stretti - ha detto Giani - il progetto in gara d’appalto. L’onda devastante ha generato danni incalcolabili: dobbiamo ampliare le scogliere, laddove c’erano e che la furia del mare ha portato via". Giani, poi, ha incontrato i tanti i residenti preoccupati che hanno chiesto rassicurazioni da parte della politica. "Non è il tempo delle polemiche – ha detto il governatore toscano -, insieme dobbiamo cercare la strada più veloce per intercettare i fondi necessari per realizzare le scogliere che contrastino l’erosione costiera e siano di protezione per tutte le attività che sono sul lungomare".

È una Marina di Pisa ferita al cuore quella che ieri si è svegliata dopo il passaggio della tempesta Ciaran. Tra coloro che hanno incontrato i rappresentanti delle istituzioni anche i proprietari del bar Zenit, uno dei più colpiti insieme al Bagno Gorgona. "Abbiamo preso un impegno – ha detto il presidente del consiglio regionale, Antonio Mazzeo -, con i cittadini di Marina: finanziare e rifare la cella di fronte al bar Zenit, la più danneggiata dal mare. Oggi sarebbero serviti più che mai i 12 milioni tagliati dal governo per i progetti contro l’erosione costiera dei 5km di litorale pisano, ma bisogna rimboccarsi le maniche e curare il nostro territorio con le risorse regionali". Una notizia positiva però c’è: "Documentate fotograficamente i danni" dice a tutti il presidente Giani. "Siamo riusciti - afferma il presidente della regione -, a ottenere dal Governo lo stato di emergenza nazionale riconosciuto anche per Pisa, così da poter ottenere il risarcimento dei danni subiti".