Il guaio In poche ore la pioggia di 4 mesi

In Valdera mai un evento tanto violento in questo secolo. E in 18 giorni il cielo ha bagnato la città di Pisa quanto un terzo dell’intero 2022

Nell’arco ristretto di poche ore – fra giovedì 2 e venerdì 3 novembre – a Pontedera, e più in generale in Valdera, sono stati ufficialmente registrati dalla Regione 197 millimetri di pioggia. Ovvero più di quanto ha riversato il cielo in quattro mesi fra gennaio e aprile di quest’anno oppure, se vogliamo ampliare ulteriormente il raggio del confronto, praticamente un terzo del totale d’acqua che ha bagnato la Valdera in tutto l’anno scorso. Si tratta dei due giorni più piovosi dell’intero secolo. Per trovare un valore superiore a cento millimetri dobbiamo correre indietro al 1999 quando fra il 20 e il 21 settembre caddero su Pontedera 109 millimetri. Negli anni duemila arriviamo a 96 millimetri (ovvero meno della metà di quanto avvenuto fra il 2 e il 3 novembre scorso): era il novembre del 2005. Numeri che raccontano di un evento eccezionale e che – al netto del cambiamento climatico – da queste parti realmente non si erano mai visti almeno negli ultimi 25 anni.

E a Pisa? Anche qui ci affidiamo ai dati LammaRegione e alla centralina che insiste nella facoltà di agraria. A Pisa fra il 2 e 3 novembre ha piovuto 43,8 millimetri (meno di un quarto rispetto a Pontedera), tuttavia le piogge stanno bagnado la città quasi in maniera ininterrotta da 18 giorni. In meno di tre settimane quindi Pisa città ha visto raccogliere 216,6 millimetri di pioggia: una quantità davvero rilevante considerando che l’anno scorso, nello stesse periodo preso in esame, ci fermavano 48,4 millimetri. In diciotto giorni ha piuvoto più che nei tre mesi di questo 2023 (gennaio, febbraio marzo) e addirittura un terzo rispetto a tutto l’anno scorso (675 millimetri totali nel 2022).