INDAGINI I carabinieri stanno cercando di capire sei i furti siano della stessa mano (foto di repertorio)
INDAGINI I carabinieri stanno cercando di capire sei i furti siano della stessa mano (foto di repertorio)

Pisa, 16 luglio 2019 - Hanno agito di notte avendo quindi più tempo per poter ripulire l’attività. Hanno forzato una delle porte di ingresso e hanno portato via soltanto il denaro in contante. E’ successo al punto vendita «Risparmiocasa» che si trova nel centro commerciale I Borghi a Navacchio. I ladri avevano studiato il colpo. Perché sono entrati da una porta forzandola e sono andati senza esitare alle cassette di sicurezza. Che hanno asportato. Poi sono fuggiti. Ed è a questo punto che sarebbero stati visti da alcune persone che - era domenica - si stavano ritrovando nel parcheggio del supermercato per poi partire in direzione dei locali.

Il gruppo di amici ha raccontato di aver notato un’utilitaria bianca (un’Opel Corsa o una Fiesta, la marca non è certa) con quattro uomini che avevano un atteggiamento poco chiaro. Non era infatti giustificabile la loro presenza in quel posto. Le indagini non sono semplici per i carabinieri che stanno cercando di ricostruire l’evento e mettere insieme tutti i particolari. I quattro, che avrebbero agito coperti dall’abbigliamento, tirandosi su i vestiti sul volto, sono entrati da una porta antipanico e hanno preso le tre cassette che il personale utilizza come fondo cassa per aprire poi il giorno successivo. L’incasso viene infatti per lo più ritirato, questa è la procedura in tutti i negozi proprio per evitare situazioni di pericolo. In totale, c’erano circa 1500 euro. La banda è poi tornata nella macchina (non è chiaro se uno dei componenti stesse aspettando gli altri proprio a bordo, facendo da palo esterno) e si è poi allontanata. Ma è stata prima intravista da dei passanti.

Ora si sta cercando dettagli anche attraverso il sistema di videosorveglianza che si trova in molti degli esercizi del centro commerciale. Sulla Toscoromagnola, negli ultimi mesi, ci sono stati diversi furti. Alla gelateria Sighieri a San Frediano (dove i ladri avevano utilizzato uno dei tombini «tolto nel tratto di strada nel quale si trovano i negozi davanti a noi», per spaccare la vetrina) e al Bar pasticceria Lilli (dove erano stati presi il fondo cassa e qualche spicciolo tenuto nel cassetto, più un paio di occhiali), a Navacchio. Una serie di furti rimbalzati anche sui gruppi Facebook. Dove si era parlato di altri colpi. «Ieri l’altro è toccato alla gelateria a Visignano» e ad altri «negozi» sempre nella frazione cascinese. Tanto che i commercianti, adesso, sono in allerta e preoccupati. «Ultimamente, siamo sotto attacco», dicono. Sono le stesse persone o ci sono più bande? E’ quello che stanno tentando di capire gli uomini dell’Arma al lavoro su questi episodi.

an. cas.