Chiuso il circolo ’La Pagoda’. Il vento ha fatto volare il tetto

Il presidente Cavini: "Lavori importanti, devono essere fatti al più presto"

Chiuso il circolo ’La Pagoda’. Il vento ha fatto volare il tetto
Chiuso il circolo ’La Pagoda’. Il vento ha fatto volare il tetto

"Il circolo per ora è chiuso alle attività. Soltanto domenica ne abbiamo svolta una che era già programmata per i bambini, ma adesso ci fermiamo finché non avremo messo in sicurezza il tetto". Parola di Adriano Cavini, presidente del circolo Arci Matteotti La Pagoda di Riglione, devastato dalle raffiche di vento di sabato scorso che ha divelto la copertura. "Abbiamo subito danni molto ingenti - ha spiegato il presidente - perché saremo costretti a rifare quasi completamente circa 130-150 metri quadrati di tetto. Un intervento che costerà alcune decine di migliaia di euro e, tra l’altro, essendo in inverno, dovremo farlo in fretta". Scatta la corsa contro il tempo per salvare il circolo da una chiusura prolungata, perché in caso di ulteriori piogge l’edificio non ha copertura e rischia ulteriori gravissimi danni strutturali. Il quartiere si sta già mobilitando e si sta organizzando una raccolta fondi per far fronte al danno subito. "E’ una prima risposta solidale che ci fa piacere - conclude Cavini - ma sappiamo che potrebbe non essere sufficiente. Abbiamo già chiamato una ditta che ha eseguito un sopralluogo e che però ancora non ci ha quantificato la spesa necessaria per mettere in sicurezza l’immobile. Cercheremo di far fronte in qualche modo con le nostre risorse perché non possiamo lasciare l’immobile esposto alle intemperie per giorni o settimane. Successivamente cercheremo di capire se e come poter accedere a eventuali ristori per i danni subiti, ma ora la priorità è fare in modo che il circolo si salvi e non rischi ulteriori danni a causa del tetto scoperchiato".

Gab. Mas.