Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
20 giu 2022

Cena sul Ponte: sapori, sorrisi e solidarietà Successo per l’evento Arcobaleno d’Estate

Vip e cittadini a tavola per celebrare la ripartenza insieme a Confcommercio e La Nazione. Ai fornelli gli chef dell’Associazione Cuochi Pisani

20 giu 2022

di Gabriele Masiero

PISA

Indovina chi c’era a cena? Parafrasando il film che valse l’Oscar nel 1968 Katharine Hepburn, con le leggendarie intepretazioni di Spencer Tracy e Sidney Poitier, potrebbe sssere riassjnta così la Cena sul Ponte che ieri sera ha inaugurato l’estate pisana. Gli oltre 400 invitati in abito chic fotografati e sbirciati da chi si trovava ad attraversare il ponte per andare da una parte edall’altra del cnetro storico e mischiati ai vip di mezza Toscana. La cena organizzata da Confcommercio nell’ambito dell’Arcobaleno d’estate il festival toscano promosso dalla Regione e La Nazione, è stata un grande successo e il miglior colpo d’occhio possibile. Iniziata quando il sole tramonta e illumina di un rosso struggente i Lungarni, le tavole imbandite hanno cominciato a brulicare di centinaia di ospiti,arrivati anche per sosrtenere l’attività di Agbalt, associazione alla quale è andata in beneficenza parte dell’incasso della serata. "È il migliore biglietto da visita che la città può offrire per dimostrare di essere ripartita", ha detto il presidente di Confcommercio, Stefano Maestri Accesi. "È con grande orgoglio che partecipo a questo evento - ha aggiunto il sindaco, Michele Conti - e ringrazioo Confcommercio e La Nazione per averlo realizzato". Anche il presidente della Regione, Eugenio Giani, ha ricordato "l’importanza di "una notte come questa perché non c’è posto più bello per fare iniziare l’estate toscana all’insegna della ripartenza dopo anni molto difficili". È d’accordo con lui anche il presidente del consiglio regionale, Antonio Mazzeo, "perché partecipare al fianco di tanti cittadini a questa cena è il modo migliore, dopo il grande successo della Luminara, per dimostrare che Pisa sta tornando alla sua vita di sempre mettendo in mostra il suo volto più bello".

Tanti Vip (l’eurodeputata Susanna Ceccardi, i deputati Edoardo Ziello e Donatella Legnaioli, l’assesora regianale, Alessandra Nardini, moltisismi consiglieri comunaloi, tanti assessori e il vicesindaco Raffaella Bonsangue e i dirigenti delle partecipate del Comune), ma anche tanti pisani che hanno risposto presente: "È giusto esserci - ha commentato una elegantissima signora nel suo vestito colorato tra un selfie l’altro con l’amica - perché dobbiamo testimoniare la voglia di ripartire partecipando a eventi che aiutano la città a tornare protagonista". Al centro del Ponhte di Mezzo il team di chef dell’associazione cuochi pisani (Stefano Fantozzi, Tullio Caola, Giovanni Costanzino, Marco Nibbiai, Carmine Iovine, Felipe Basibe e Gerry Montuori) hanno presieduto la cena tenendo d’occhio un servizio sernza sbavature, garantito dal lavoro dei ristoranti che si sono messi in gioco (La Tortuga, La Pergoletta, L’Artilafo, Osteria in Domo e La Clessidra) presentando un menù a base di pesce declinato secondo la tradizione pisana e annaffiato dagli ottimi vini della Fattoria Campigiana. A incorniciare la cena di gala, quando ormai ersa notte e il Ponte si era trasformato in una splendida terrazza sul fiume, la musica dello. Swing Ensemble Project. "Ha visto chi c’è?", ha chiesto una signora di passaggio al marito, indicando l’attore Paolo Conticini e chiedendogli l’immancabile foto ricordo. Anche Renato Raimo, attore e regista, era a cena lì. "È tornato Giani", ha dato di gomito un anziano alla moglie, entrambi con il gelato in mano. "Hai visto c’è anche Conti, l’avrà invitato lui e si vede che alla Luminara è stato bene", ha replicato la signora.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?