Sassi e frane sulla strada per Arcigliano

Sassi e frane sulla strada per Arcigliano
Sassi e frane sulla strada per Arcigliano

Sassi in mezzo alla carreggiata, alberi franati in mezzo alla strada, buche e asfalto rovinato. È il "percorso a ostacoli" che i residenti di Fabbrica ogni giorno devono attraversare per raggiungere e lasciare le proprie abitazioni. Da anni le famiglie che abitano nell’antico borgo, non lontano da Arcigliano sulla prima collina ovest di Pistoia, riscontrano problemi con la via comunale d’accesso; una "strada colabrodo" che si estende per meno di un chilometro e che causa spesso problemi alle auto in transito. Il borgo di Fabbrica vanta una pieve del dodicesimo secolo e dal 2000, quando il paese è stato recuperato, accoglie molti turisti, soprattutto in estate. Così le famiglie di via di Arcigliano e Fabbrica hanno firmato una lettera rivolta al sindaco di Pistoia. "Gli utenti della strada, ormai ridotta a poco più di un sentiero, sono costretti a una vera e propria gincana per evitare sassi sporgenti, buche profonde che si alternano in continuazione, alberi che cadono interrompendo la viabilità, cadute di massi perché mancano le protezioni laterali – si legge nel testo della lettera inviato a palazzo comunale -. Noi, come cittadini, ci sentiamo doppiamente discriminati rispetto agli altri pistoiesi che invece possono godere di strade asfaltate e servizi pubblici di trasporto". Lungo la strada che conduce al borgo di Fabbrica sono stati molti gli incidenti per i quali il Comune di Pistoia, "in qualità di responsabile della sicurezza della strada comunale, ha già dovuto pagare diverse migliaia di euro per compensare i danni alle persone e auto". "In attesa di quest’asfaltatura generale nella zona – concludono i firmatari - chiediamo di ordinare lavori di riempimento delle buche e altre opere di pronta manutenzione".

s.f.