Il sottosegretario Manzione
Il sottosegretario Manzione

Montecatini 26 luglio 2017 - Il sottosegretario agli interni Domenico Manzione valuta l'invio di rinforzi per la polizia in Valdinievole, oltre all’innalzamento a livello dirigenziale del commissariato di Montecatini e la tutela di quello di Pescia. Mancano ancora i numeri e i tempi precisi nella risposta fornita dal rappresentante dell’esecutivo al sindaco Giuseppe Bellandi e al deputato Edoardo Fanucci (Pd) che, con lodevole impegno, hanno chiesto di incontrarlo, prima di tutto, per affrontare i problemi legati alla carenza di personale sul territorio.

L’impegno di agire, in ogni caso, è stato preso e nei prossimi mesi il governo dovrà muoversi per far fronte alla situazione. A Montecatini, il commissariato è ormai da tempo alle prese con una carenza di organico di circa dieci agenti e, da qui a dicembre, tra pensionamenti e trasferimenti, il numero relativo al personale mancante potrebbe salire a 15. A Pescia, mancano circa sei agenti e, nei prossimi mesi, il numero sembra destinato ad aumentare fino a otto. Alcuni sindacati di polizia, ormai da tempo, sostengono che l’obiettivo primario è quello di contenere le ulteriori riduzioni in vista per i prossimi mesi.

Quindi, per far fronte in modo adeguato alla situazione, il ministero degli interni, entro la fine dell’anno, dovrebbe inviare cinque persone a Montecatini e due a Pescia. Certo, ogni arrivo in più nel comprensorio, visti il difficile periodo della pubblica amministrazione, non può che essere positivo, anche se l’obiettivo deve essere quello di garantire i livelli minimi per l’efficacia dell’attività. La soluzione ideale, in ogni caso,sarebbe quella di inviare 16 persone in Valdinievole per far fronte alle carenze strutturali di organico.

Bellandi e Fanucci hanno presentato a Manzione anche il progetto del nuovo commissariato che sarà realizzato nella ex casa di riposo di viale Adua. Da loro sono arrivate anche parole di ringraziamento per il prefetto Angelo Ciuni, il questore Salvatore La Porta e il vicequestore Mara Ferasin per la collaborazione offerta ogni giorno. Il Comune ribadisce che “con il nuovo commissariato e l’ingente investimento dell’amministrazione sull’immobile, con i lavori in partenza a ottobre, la richiesta è quella di ottenere l’elevazione a rango dirigenziale”.

Manzione ha promesso che, entro la fine dell’anno, sarà a Montecatini per effettuare un sopralluogo. Il Comune investirà 2,4 milioni di euro per la realizzazione del nuovo commissariato all’interno della ex casa di riposo, in viale Adua. Manzione ha addirittura dichiarato che, per quanto di sua competenza, farà di tutto al fine di far conoscere il progetto alle altre amministrazioni italiane.