Il presidente della Provincia Luca Marmo
Il presidente della Provincia Luca Marmo

Montecatini 7 settembre 2019 - In prefettura si è tenuto l’incontro sulla circolazione a Pescia nell’imminenza della riapertura delle scuole. Per il sindaco Giurlani è «inaccettabile il ritardo della Provincia per il ponte di Alberghi». Tutti i soggetti presenti al tavolo hanno convenuto sulla necessità di un intervento straordinario per il controllo della circolazione pesciatina a partire dal 16 settembre. Per questa esigenza è stata quindi assicurata la presenza di agenti della polizia provinciale che presidieranno i punti nevralgici del traffico nelle ore di punta. Arriva anche la notizia dell’ampliamento dell’organico dei vigili del fuoco di Pescia.

Di contro, un elemento fornito dal presidente provinciale Luca Marmo ha fatto infuriare Oreste Giurlani, presente alla riunione insieme all’assessore Aldo Morelli e ad alcuni tecnici comunali, fra i quali il comandante della polizia municipale Riccardo Innocenti.
«Marmo – riporta il comunicato del Comune di Pescia – ha praticamente annunciato che le procedure di gara non partiranno fino alla presentazione della relazione geologica. Non prima quindi del mese di ottobre. Questo comporta di fatto uno slittamento rispetto ai tempi che sono stati sempre dichiarati».

«Capisco tutti – commenta Giurlani – ma non posso accettare che si dilatino i tempi di inizio dell’intervento di ripristino dell’agibilità ai veicoli del ponte, dopo che abbiamo ricevuto in queste settimane assicurazioni su una partenza molto più veloce dell’affidamento dei lavori. Oltre alla circolazione della nostra città, che sarà danneggiata ancora per diverso tempo, penso soprattutto alle attività presenti nell’area che per sopravvivere hanno bisogno di una riapertura veloce del ponte di Alberghi. La città di Pescia e chi vive e lavora ad Alberghi non possono aspettare oltre».