La nuova ambulanza di Buggiano rafforza la Pubblica assistenza Avis

In occasione della festa per il 47° anniversario della fondazione della Pubblica assistenza Avis di Borgo, è stata inaugurata la nuova ambulanza Trafic, a disposizione dei volontari grazie al contributo della Fondazione Caripit. Premiati i volontari per 10 e 20 anni di servizio.

La nuova ambulanza rende più forte la Pubblica assistenza Avis

La nuova ambulanza rende più forte la Pubblica assistenza Avis

Inaugurata la nuova ambulanza Trafic in occasione della festa per il 47° anniversario della fondazione della Pubblica assistenza Avis di Borgo. Il nuovo mezzo di soccorso è a disposizione dei volontari grazie al contributo della Fondazione Caripit. Al taglio del nastro, con il presidente della Pubblica assistenza borghigiana Brunero Bruni, il sindaco di Buggiano Daniele Bettarini, Cristiana Pasquinelli per la Fondazione Caripit, il presidente Avis Borgo Francesco Bassini e i volontari. Il sindaco Bettarini ha dichiarato: "Le associazioni che oggi festeggiano 47 anni dalla fondazione sono da ammirare per il costante servizio che offrono a Buggiano e non soltanto, spesso anche al territorio circostante. Poter contare su queste realtà rappresenta una grande risorsa per la comunità. Sento di fare un appello affinché un numero sempre maggiore di persone possa dedicarsi a questo impegno, perché il volontariato è un fondamento essenziale per la società. Oggi qui abbiamo un grande esempio di servizio alla collettività, un sogno che va avanti da quasi cinquant’anni". Il presidente della Pubblica assistenza Bruni ha ricordato: "Questa nuova ambulanza sostituisce quella che inviammo in Ucraina nel giugno 2022 a sostegno della popolazione colpita dalla guerra, in coordinamento con l’iniziativa di solidarietà Anpas Toscana. Ringraziamo la Fondazione Caripit per questo nuovo mezzo". La cerimonia, iniziata con la messa, e si è svolta alla presenza delle autorità - il sindaco, il luogotenente Lorenzo Guidotti, comandante della stazione carabinieri di Buggiano – e di tanti esponenti del mondo del volontariato da varie zone, riuniti per la sfilata con la deposizione della corona al Monumento ai Caduti. Le sirene delle ambulanze hanno fatto sentire la loro voce per le vie di Borgo per questa grande festa del volontariato, che ha culminato in uno dei momenti più attesi: la premiazione annuale dei volontari. Il premio per dieci anni di volontariato è andato a: Giorgio Bonelli, Ilio Rembadi Damiani, Alessandro Gori, Renato Ferrari, Filippo Ciarmoli, Giuseppa Fresu, Graziano Gennai; per 20 anni di volontariato: Eleonora Cortopassi, Daniele Pieri.

Valentina Spisa