Il calendario delle corse al Sesana. Riapertura dei cancelli il 7 giugno

In totale le giornate assegnate sono 28, distribuite fino alla chiusura in programma il 1 novembre. Tornano i convegni del mercoledì pomeriggio, il Gp di Ferragosto di trotto sarà ancora il momento clou.

Il calendario delle corse al Sesana. Riapertura dei cancelli il 7 giugno
Il calendario delle corse al Sesana. Riapertura dei cancelli il 7 giugno

È ufficiale il calendario del Masaf delle corse italiane. Pronto quindi il programma 2024 dell’ippodromo Sesana. Salta subito all’occhio la riapertura dei cancelli prevista per venerdì 7 giugno in notturna, confermando così la scelta di Snaitech (società di gestione dell’impianto) di trasformare il trotter montecatinese in un ippodromo prettamente estivo stile Cesena. La scelta è dettata da una maggiore affluenza di pubblico con conseguente aumento del volume di gioco, nei convegni disputati in orario serale.

Le giornate assegnate sono ventotto distribuite fino a venerdì 1 novembre, data di fine stagione, con una maggiore concentrazione dei convegni nei mesi di luglio e agosto. Scorrendo le date della stagione i fedelissimi del Sesana noteranno un ritorno al passato con le corse in programma il mercoledì proprio come accadeva negli anni della gloria insieme al classico sabato. Gli altri numeri degli ippodromi toscani, tenendo conto che nello stesso impianto si disputano due discipline, sono questi: Firenze 36 convegni di trotto e 19 di galoppo mentre Follonica 27 di trotto e 15 di galoppo. Per quanto riguarda invece i grandi eventi non si registra nessuna novità tranne lo spostamento del Gran Premio Nello Bellei che tradizionalmente chiudeva il trittico delle corse di élite a fine agosto e invece per il secondo anno viene anticipato ad inizio luglio (sabato 13) così da aprire idealmente il sipario sulle grandi serate di gala. Gp Nello Bellei e Società Terme (sabato 20 luglio) restano classificate come corse di gruppo III con la dotazione assegnata di 37.400 mila euro ciascuna mentre il clou del Sesana ovvero lo storico gran premio Città di Montecatini ormai giunto alla sua settantunesima edizione, resta nella fascia più alta come gruppo I con un montepremi complessivo di 121 mila euro. Il gran premio di ferragosto, con l’affascinante formula di batterie e finale, rappresenta ancora oggi l’apoteosi del trotto estivo in Toscana.

Economicamente il Sesana non ha subito grandi tagli sia per quanto riguarda il numero dei convegni sia per la dotazione economica complessiva pari a 982.520 mila euro; ovviamente i numeri di oggi non reggono il confronto con l’ippica degli anni d’oro, ma lo sport dei cavalli non riscuote più tutto questo grande successo e la tanto attesa riforma del settore che da anni promette il rilancio ma anche la salvaguardia di un numero corposo di cavalli e addetti ai lavori sembra non concretizzarsi mai.

Martina Nerli