Montecatini 5 agosto 2018 - Un manager di Montecatini è impegnato in prima persona per valorizzare l’economia turistica anche nell’ex Urss. Il consiglio organizzativo della fiera internazionale «Buongiorno Italia», voluta e promossa dalla Duma di Mosca, recentemente ha nominato vicepresidente Giovanni Fiori per la parte italiana. Il presidente della commissione per la cultura e comunicazione e deputato della Duma Evgeny Gerasimov è il firmatario della lettera di nomina. Fiori gode di lunga esperienza in campo manageriale, avendo ricoperto con successo incarichi di punta nell’imprenditoria statunitense.

Da qualche anno è impegnato in vari settori economici del nostro paese, dall’industria al turismo, passando anche dalle Terme di Montecatini e dal settore export, soprattutto verso l’Oriente. Anche il mese di agosto non fermerà l’attività per raggiungere gli obiettivi. A questo proposito la parte operativa è stata affidata alla società «Prima Strada» che avrà cura di assistere, in ogni sua richiesta, la più esigente clientela dei settori aderenti alla fiera. Un team tutto del nostro paese che punta a farsi valere. 

I due maggiori obiettivi sono quelli di promuovere aziende e tour operator capaci di portare turisti russi in Italia e quello di portare imprese, eccellenze italiane, sia con i loro prodotti sia con il know how e partenariato in Russia quali artigianato, gastronomia, moda, arte e cultura. «Adesso è possibile affermare che grazie alla presidenza italiana di Fiori e al coordinamento operativo di Prima Strada – riporta il comunicato degli stessi promotori – il treno per Mosca e il mercato russo è in stazione pronto per portare idee, proposte, speranze e volontà di affermazione del Made in Italy».