Corsa dei camerieri a Montecatini Terme: ecco i vincitori

200 persone hanno assistito alla storica "Corsa dei camerieri" di Montecatini Terme, dopo lo stop della pandemia Covid. Gli alunni dell'alberghiero Martini hanno gareggiato con vassoi in mano su un percorso di un chilometro. Premi per i vincitori, abbinati agli sponsor, e il premio Amira per il portamento.

Corsa dei camerieri. Ecco i vincitori

Corsa dei camerieri. Ecco i vincitori

Successo della storica “Corsa dei camerieri“ che si è svolta ieri nel cuore di Montecatini. Dopo lo stop della pandemia Covid, gli alunni dell’alberghiero Martini sono tornati a gareggiare coi vassoi in mano su un percorso di un chilometro. L’evento, presentato da Alessandro Martini, showman ed ex alunno del Martini, ha richiamato l’attenzione di almeno 200 persone lungo il percorso che partiva da piazza del Popolo per snodarsi in via San Martino e tornare in viale Verdi. Due giri con tre stop per guarnire il vassoio di calici di vino, tazzine e finger food. Presente ovviamente la famiglia Natalini, Tommaso in primis: la competizione ha celebrato anche il settimo Memorial intitolato al padre Nerio. A dare il via per le due diverse categorie (maschile e femminile), insieme a Martini, il preside Riccardo Monti. Anche il sindaco Luca Baroncini ha portato un saluto. C’erano tanti docenti, tra i quali i maitre Massimo Paccagnini, Daniele Cecchi, Alessandro Trinci. La giuria, al termine delle gare, si è riunita per decretare i vincitori. Tantissimi premi, segno della generosità degli sponsor. Ogni corridore era abbinato a una azienda. Anche lo chef pluristellato Enrico Bartolini ha partecipato con l’egida di tre dei suoi ristoranti. Tra le novità di questa edizione, il premio Amira per il portamento, dedicato a Stefano Biondi, prematuramente scomparso nel luglio scorso. Il riconoscimento è stato assegnato a Camilla Pacini (abbinata a Granduca) e Niccolò Amantea (ristorante Montaccolle. Per la corsa, terza classificata è risultata Valentina Serafino (Massimo d’Azeglio, seconda Lucrezia Signorini (Ercolini e Savi), prima Jasmine Zari (pasticceria Giovannini). Nella categoria maschile, al terzo posto Tommaso Franzini (Mudec di Enrico Bartolini), al secondo Luciano Borzì (Il nuovo Gattopardo) e al primo Gabriel Grilli (ristorante Forassiepi). Il fratello maggiore di Grilli aveva vinto l’edizione 2017.