Città termali d’Europa: "Opportunità e tradizione. Le chiavi del benessere"

Il sindaco Baroncini: "Orgogliosi di accogliere l’assemblea qui da noi". Cura, pace e arte: al via il progetto finanziato dal ministero del Turismo.

Città termali d’Europa: "Opportunità e tradizione. Le chiavi del benessere"

Città termali d’Europa: "Opportunità e tradizione. Le chiavi del benessere"

"Sono entusiasta di accogliere i miei colleghi sindaci e vicesindaci in città. È un grande onore ospitare i rappresentanti dei sette Stati membri e delle undici grandi città termali d’Europa". Luca Baroncini saluta così i partecipanti alla terza assemblea generale dell’associazione “Great Spa towns of Europe“ (Gste), sito transnazionale che fa parte del patrimonio mondiale dell’umanità dell’Unesco dal luglio 2021. "Le grandi città termali d’Europa – prosegue il sindaco – hanno rappresentato uno sviluppo incredibilmente importante per Montecatini e sono lieto di mostrare ai miei colleghi i miglioramenti che sono stati avviati dalla loro ultima visita, come le fasi iniziali del restauro degli affreschi di Galileo Chini, all’interno del palazzo comunale, in collaborazione con la scuola fiorentina di arte e restauro di Palazzo Spinelli. Siamo inoltre orgogliosi di presentare l’inizio del progetto Montecatini Terme, la città del benessere, finanziato dal ministero del turismo italiano. La visione complessiva del progetto, che sarà al centro del piano di sviluppo strategico, sarà divulgata attraverso una rassegna di eventi strutturati sul benessere e sui sottotemi della donna, della pace, della terra e dell’acqua e dell’arte. Il progetto rappresenta un’opportunità per la città e un’opportunità per diventare una città contemporanea del benessere, pur mantenendo gli importanti valori della nostra tradizione termale".

Gli oltre trenta delegati parteciperanno all’assemblea generale, che si conclude domani, e avranno l’occasione di conoscere meglio la città. Stefan Szirucsrk, presidente dell’associazione e sindaco di Baden Bei Wein, esprime grande soddisfazione per questo appuntamento. "È meraviglioso tornare a Montecatini per la nostra assemblea generale – conferma – e poter godere di una fantastica ospitalità Italiana. Sono molto grato al sindaco Baroncini e al Comune per averci invitato a tenere l’assemblea autunnale a Montecatini e averci fornito un ambiente spettacolare per le nostre discussioni". Chiara Ronchini, segretario generale dell’associazione, cresciuta nella zona di Bologna, è laureata in architettura, con una specializzazione in urbanistica. Da circa quindici anni vive in Scozia. Ronchini ha già visitato Montecatini a maggio per un importante workshop sulle pratiche urbanistiche nelle città termali. "Anche se, ovviamente, non posso avere preferenze tra le grandi città termali d’Europa – spiega – Montecatini, come unico membro italiano, occupa un posto speciale nel mio cuore. Le visite di studio sono una parte fondamentale degli incontri, in quanto ci permettono di conoscere a fondo le diverse componenti della città, vivendo in prima persona le esperienze del patrimonio mondiale".

Daniele Bernardini