Baroncini parla con il prefetto: "Un altro fatto preoccupante"

Il sindaco in attesa del lavoro di polizia e magistratura "Quanto successo impone attenzione e fermezza".

Baroncini parla con il prefetto: "Un altro fatto preoccupante"

Sull’incendio hanno operato i pompieri di tre caserme (Goiorani)

"Un altro fatto preoccupante ha colpito Montecatini Terme. L’incendio al Kursaal ci addolora. Per chi rappresenta le istituzioni è doveroso, in questa fase in cui ci sono indagini in corso per stabilire le cause, attendere le dichiarazioni ufficiali degli organi preposti a intervenire sull’accaduto". Il sindaco Luca Baroncini è molto preoccupato per l’incendio scoppiato al Kursaal, che solo grazie ai vigili del fuoco non si è propagato in maniera irrimediabile. E la consapevolezza che le cause del fuoco, molto probabilmente , sono dolose aggrava la sua preoccupazione in merito al fatto che certe situazioni potrebbero essere ben peggiori di quanto immaginato finora.

"Certamente – prosegue – il fatto ci impone grande attenzione e fermezza. Attendiamo che il lavoro della magistratura e delle forze dell’ordine faccia il suo corso. Da parte nostra sono a disposizione le immagini delle numerose telecamere cittadine. Mi sono prontamente sentito con il dirigente temporaneo del commissariato e con il prefetto per mettermi a disposizione e, sentiti alcuni rappresentanti della minoranza consiliare, per richiedere un incontro in prefettura al fine di parlare della situazione in città assieme anche alla minoranza consiliare".

Baroncini abbandona i toni da campagna elettorale e lancia un appello ai suoi oppositori per una comune battaglia sulla sicurezza, sensibilizzando insieme chi rappresenta il governo sul territorio. "Su questi temi – ribadisce – la campagna elettorale passa in secondo piano ed il consiglio comunale deve agire come un’entità unica a tutela primaria degli interessi di Montecatini Terme".

Da.B.