Firenze, 1 dicembre 2021 - La neve ha fatto capolino in Toscana negli ultimi giorni, per ora solo in montagna mentre in pianura c'è stata solo una notte sottozero con più attenzione al rischio ghiaccio (il cosiddetto gelicidio, quando le gocce di pioggia al contatto col suolo ghiacciano diventando sottili ma insidiose lastre di ghiaccio) che ad altro. Ma i giorni che ci aspettano sono molto instabili da un punto di vista meteo.

Una depressione atlantica porta tempo perturbato sulla Toscana. Giovedì 2 dicembre si comincia con una quota neve di circa 1.400-1.500 metri sull'Appennino, quota in diminuzione nel pomeriggio localmente fino a 1.200 metri. Ma non sarà una giornata fredda: piuttosto una giornata uggiosa, piovigginosa.

Venerdì mattina quota neve a 700 metri sull'Appennino: poi in giornata ci sarà un bel sole quasi ovunque.

Le previsioni del Lamma per venerdì mattina

Ma sabato peggiora di nuovo nel corso della giornata, con quota neve sui 1500 metri e un sensibile calo delle temperature minime con gelate fino alle prime ore della mattina. Domenica infine neve oltre i 1500 metri in calo fino a 900 metri sull'Appennino nel corso della serata.

Inviateci le vostre foto di neve alla mail online@lanazione.net