Carrarese-Livorno

Massa Carrara, 28 aprile 2018 -  Il Livorno sale in B, ma la Carrarese sa che potrà provarci davvero coi play-off. Finisce uno a uno, con gli azzurri ridisegnati per assenze e infortuni, ma che in campo complicano i piani di Vantaggiato e compagni. Colpo d'occhio favoloso al “Picchi” con la rappresentanza di Carrara (quasi seicento tifosi) che riesce a farsi sentire.

E in campo la Carrarese fa tutto bene: difende e riparte, toglie spazio alle idee di calcio di mister Sottil, nervosissimo come tutta la panchina amaranto. Azzurri che al quarto d'ora passano in vantaggio: Cais è tutto solo in area nell'insaccare una veloce azione dopo una rimessa laterale. Gli animi si infiammano, Perico e Foresta, migliore degli azzurri, si beccano: il Livorno fa poco, Borra neutralizza un tiro di Doumbia.

Al secondo mnuto di recupero i labronici pareggiano: Valiani lancia Doumbia, la difesa marmifera ribatte, ma Vantaggiato è freddo e insacca. Nella ripresa è solo Carrarese, col Livorno che controlla e trema al 51' con Mazzoni che si supera su Biasci e all'84' col portierone amaranto a sbrogliare una amnesia della sua difesa. Ma la notizia migliore è il raddoppio del Piacenza col Siena: il pareggio basta e scatta la festa dell'Ardenza. Il Livorno va in B, la Carrarese c'è.

 

Livorno-Carrarese 1-1

LIVORNO (4-2-3-1): Mazzoni; Pedrelli, Perico, Gonnelli, Franco (19' Bresciani); Bruno, Luci (46' Giandonato); Doumbia, Maiorino (71' Murilo), Valiani (71' Kabashi); Vantaggiato. A disp.: Pulidori, Sambo, Gemmi, Morelli, Manconi, Montini, Borghese, Kabashi, Murilo, Perez, Pirrello. All. Sottil.

CARRARESE (4-3-3): Borra; Vitturini (77' Bentivegna), Agyei, Ricci, Baraye; Rosaia, Cardoselli (59' Tentoni), Foresta; Tortori (77' Piscopo), Biasci, Cais (65' Vassallo). A disp.: Lagomarsini, Benedini, Miele Giuseppe, Miele Francesco, Possenti, Bentivegna, Piscopo, Benedetti, Marchionni. All. Baldini (in panchina Nardini).

Arbitro: Federico Dionisi de L'Aquila. Marcatori: 15' Cais, 47' Vantaggiato

Note: ammoniti Borra, Perico, Foresta, Bruno; angoli 4-2; recupero 3'-3'; spettatori 8.523.

 

Nicola Marchetti