Un'azione di Carrarese-Padova (Delia)
Un'azione di Carrarese-Padova (Delia)

Carrara, 23 novembre 2016 - Un'ora in superiorità numerica ma  la Carrarese, in svantaggio dal 13' del primo tempo, non riesce a scardinare il bunker del Padova che mantiene la porta inviolata fino al 94' e si qualifica così per i quarti di finale di Coppa Italia. Eliminazione amara per gli azzurri che hanno dominato la scena ma il Padova ha stretto i denti e ha salvato la pelle. Tante le occasioni da gol create dalla Carrarese che ha schiacciato nella propria metà campo il Padova ridotto in dieci per l'espulsione di Boniotti al 28' del primo tempo. 

La rete che ha deciso la gara è stata realizzata da Gaiola che sul secondo palo ha raccolto un cross di Neto pereira, 37 anni, il migliore dei suoi al pari di Germinale che al 15' della ripresa in contropiede ha centrato la traversa. La Carrarese ha sprecato tanto con Massoni, Brondi, Tutino, Cristini e Miracoli.  

Il tabellino:

CARRARESE (4-3-3): Contini; Rampi, Battistini, Massoni, Foglio; Torelli (1' st Cristini), Brondi, Amico (25' st Bastoni); Tutino, Miracoli (12' st Rolfini), Marabese. A disp.: Lagomarsini, Rosaia, Marsili, Benedini, Migliavacca, Calì, Massaro. All. Danesi.

PADOVA (4-4-2): Favaro; Tentardini, Sbraga (31' st Scevola), Gomes, Boniotti; Fantacci, Monteleone, Gaiola (15' st Cappelletti), De Risio; Germinale, Neto Pereira (37' st Marcandella). A disp.:  De Bastiani, Cisco, Barzon, Marian. All. Brevi.

Arbitro: Paterna  di Teramo (Massimino di Cuneo e Ceccon di Lovere).

Marcatore: 13' pt Gaiola.

Note: spettatori circa 500, incasso non comunicato; espulso Boniotti per doppia ammonizione al 28' pt; ammoniti: Massoni, Cristini, Brondi; angoli 8 a 3 per la Carrarese; recupero 3' e 4'.