Una delle iniziative
Una delle iniziative

Carrara, 15 luglio 2019 - Tutto esaurito per i tour in cava anche in notturna e per le molte attività previste nell’ambito di Water+Marble Experience, la manifestazione voluta dal Comune e organizzata in collaborazione con i Concessionari Agri Marmiferi Massa (Cam) e con Podere Scurtarola, Caldia, Fondazione Marmo ed Evam-Fonteviva, senza dimenticare i partner Imm Carrara e Provincia. Diciamo subito che la rassegna, che si è conclusa ieri sera, è piaciuta molto. Gli eventi hanno registrato un ottimo gradimento da parte di residenti e turisti. Molte le richieste di visite alle cave (quelle di Forno e Casette) provenienti non solo dal territorio, ma anche dal resto della Toscana, Emilia e Liguria. Le visite hanno consentito di vivere un’esperienza unica dal mare ai monti in pochi chilometri e di godere di uno scenario pazzesco: il Parco delle Apuane, le cave, il marmo, che segna l’economia ma anche la geografia dei luoghi, e l’acqua, elemento di forte richiamo con il mare, i fiumi e le sorgenti naturali intorno al Monte Belvedere, dove nascono le acque Fonteviva e Amorosa. Per la prima volta, grazie alla volontà dell’amministrazione, è stato possibile fare il tour in cava di notte e ritrovarsi immersi in un paesaggio lunare.

L’inaugurazione della rassegna si è tenuta a Palazzo Ducale alla presenza delle autorità e di tanti visitatori che hanno assistito a ‘Re-Velare’, la cerimonia di svelamento dell’opera in marmo dello scultore Marco Alberti “Colori del buio”, opera che il presidente del Cam, Ezio Ronchieri, ha donato – in rappresentanza di tutti gli associati – al sindaco Francesco Persiani per la città di Massa. Un momento che ha voluto sottolineare la profonda sinergia che questo evento ha saputo mettere a sistema, coinvolgendo istituzioni, imprenditori, commercianti, ristoratori e artisti.

Consensi anche alle “Passeggiate Culturali”: tanta gente è andata alla scoperta di segreti e dettagli nascosti, storie, memorie e opere d’arte di Massa grazie alle ‘guide’ Claudio Palandrani, Corrado Lattanzi e Dino del Giudice. Molto pubblico anche alle mostre a Palazzo Ducale di Domenico Pellegrino (i supereroi) ed Emanuele Giannelli (i «sospesi»), mentre hanno destato curiosità le opere e le installazioni di vari artisti dislocate in centro un po’ ovunque, all’aperto. Al chiostro del Museo Diocesano, per la prima volta a Massa, Sna Pieraccini e Veronica Pucci hanno incantato i bambini con lo spettacolo di arpa e bolle “La Fiaba Bianca”. Tanti applausi, infine, alla Conca per i protagonisti di “Marble Cafè”, con il gran finale, ieri, dell’ex Pooh Dodi Battaglia.

Luca Cecconi