Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
24 set 2018

Giovane surfista salva due donne in mare. Stavano rischiando di affogare

Leonardo Nardi, 18 anni, con coraggio ha riportato a riva le malcapitate

24 set 2018
featured image
Leonardo Nari ha salvato due donne che rischiavano di affogare davanti al bagno Le Palme
featured image
Leonardo Nari ha salvato due donne che rischiavano di affogare davanti al bagno Le Palme

Carrara, 25 settembre 2018 -  Rischiano di annegare a pochi metri da riva. Salvate da un surfista . E’ successo domenica attorno alle 16 nelle acque di fronte il bagno Le Palme . Due donne avevano approfittato della bella giornata di sole per un bagno rinfrescante quando, a un centinaio di metri dalla battigia, sono rimaste intrappolate in un gorgo che rischiava di portarle a fondo. Le loro richieste di aiuto sono subito state raccolte da alcuni bagnanti e da un ragazzo appena 18enne, Leonardo Nardi , che era appena uscito dall’acqua dopo aver passato il pomeriggio a surfare.

Senza pensarci due volte il giovane si è ributtato in mare e con poche bracciate ha raggiunto le due donne e, aiutandosi con la tavola, le ha tratte in salvo e le ha riaccompagnate a terra.

"Avevo appena smesso di surfare e stavo risalendo verso le cabine quando ho sentito un signore che chiedeva aiuto per due donne che erano finite in una buca – racconta Leonardo – a quel punto mi sono subito messo in azione. Ho preso la mia tavola e sono tornato in mare dirigendomi verso le signore in difficoltà. A quel punto ho cercato di fare il più in fretta possibile, loro erano a circa un centinaio di metri da riva e non ho impiegato molto a raggiungerle: in quel momento le ho poi fatte attaccare alla tavola e ho cominciato a pagaiare verso la battigia dove le ho lasciate sane e salve".

Per Leonardo, che ha appena cominciato il quinto anno del liceo scientifico ‘Marconi’ non si tratta del primo salvataggio in mare. "Ho lavorato fino al 15 settembre come bagnino con la cooperativa Mare sicuro – spiega ora Leonardo -, poi ho smesso visto che iniziava la scuola. In questa stagione ne avevo già fatti un paio di salvataggi, domenica però ero in mare solo per fare surf . In quel momento sulla spiaggia c’erano tantissime persone, ma con la tavola nel posto in cui mi trovavo io c’erano solo alcuni bambini così quando ho sentito che c’era bisogno di aiuto non c’ho pensato due volte e mi sono buttato in acqua".

c.lau

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?