Servono medici alla Partaccia. Il Comune offre l’ambulatorio

Un bando per trovare professionisti o associazioni che vogliano garantire l’assistenza. L’amministrazione mette a disposizione lo spazio nel quartiere accanto alla sua farmacia.

Servono medici alla Partaccia. Il Comune offre l’ambulatorio
Servono medici alla Partaccia. Il Comune offre l’ambulatorio

Servono medici alla Partaccia che vogliano presidiare un territorio particolare: carico di turisti e lavoro d’estate, un po’ meno in inverno dove però bisogna comunque rispondere alle esigenze dei residenti e lavoratori che qui restano tutto l’anno. In particolare c’è a disposizione l’ambulatorio di fianco alla farmacia comunale ed è per questo che il Comune ha deciso di pubblicare un avviso esplorativo per ricevere manifestazioni d’interesse di soggetti interessati alla concessione in locazione di spazi comunali adibiti ad ambulatorio. Sono ammessi a partecipare all’indagine di mercato gli operatori del settore dell’area sanitaria. Quindi non solo medici per attività professionale ma anche associazioni di volontariato o altre strutture societarie che possano garantire il servizio.

Le motivazioni sono riportate all’interno dello stesso avviso: una "zona molto frequentata dai turisti nel periodo estivo e soggetta a un calo di presenze nel periodo invernale" rispetto a cui l’amministrazione "intende ampliare l’offerta di attività ambulatoriale a favore dell’utenza attraverso la concessione in locazione degli spazi ivi disponibili da destinare all’attività ambulatoriale". Oltre all’ambulatorio è garantito l’utilizzo delle parti comuni, consistenti in sala di attesa e servizi igienici. Ovviamente ci sono delle clausole da rispettare nel servizio.

Chi sarà scelto dal Comune dovrà impegnarsi ad assumere tutti gli obblighi derivanti dal contratto di locazione; utilizzare la struttura concessa in locazione per svolgervi esclusivamente l’attività medica libero professionale, esonerando il Comune da ogni responsabilità derivante dall’attività svolta; svolgere l’attività nel periodo dal primo gennaio al 14 giugno e dal 16 settembre al 31 dicembre. Quest’ultima clausola in particolare evidenzia la necessità di lasciare gli spazi nel servizio di guardia medica estiva alla Partaccia, l’anno scorso affidato in particolare alla Croce Azzurra Massa-Montignoso che ha sopperito all’emergenza medica dando una mano all’azienda sanitaria e al Comune, visto che non erano stati trovati medici disposti ad assumere l’incarico per il periodo estivo. La manifestazione d’interesse deve essere inviata via PEC all’indirizzo [email protected], per informazioni sulla procedura contattare il numero di telefono 0585 490390 o scrivere una email a [email protected].

Francesco Scolaro