San Marco rende inoffensivo il ‘Lampo’. Gol di Smecca e sospiro di sollievo finale

Importante successo in trasferta per la squadra di Magrini. Il portiere Baldini sventa l’unica vera occasione per i padroni di casa

San Marco rende inoffensivo il ‘Lampo’. Gol di Smecca e sospiro di sollievo finale
San Marco rende inoffensivo il ‘Lampo’. Gol di Smecca e sospiro di sollievo finale

LAMPO MERIDIEN

0

SAN MARCO AVENZA

1

LAMPO MERIDIEN: Bartolozzi, Fanani (77 Bonni), d’angelo, Mazzanti, Massaro, Simi, Di Vito, Vettori, Aquilante (71 Del Fa), Maiorana, Raffi. Allenatore Federico Magrini

SAN MARCO AVENZA: Baldini, Lattanzi, Franzoni, Orlandi, Zuccarelli, Aliboni (53 Della Pina), Cucurnia, Dell’Amico, Verona, Shqpi (82 Doretti), Smecca. Allenatore David Alessi

Arbitro: Leonardo Burgassi di Firenze

Marcatore: Al 17’ Smecca

LAMPORECCHIO – Con una rete segnata da Smecca al 17 minuto del primo tempo, il San Marco Avenza espugna il difficile campo dei Giardinetti di Lamporecchio e riporta a casa tre punti importanti per la propria classifica generale.

Il gol è stato segnato al termine di una penetrante azione di contropiede. Ottimo il centravanti Verona che in dribbling ha scavalcato il suo diretto avversario. Pennella un preciso traversone per Smecca, il quale con estrema prontezza di riflessi, insacca deviando di testa la sfera. Un minuto prima erano stati i padroni di casa a rendersi pericolosa con una deviazione ravvicinata di Massaro, che di testa ha anticipato la difesa, deviando in porta. Ottimo il riflesso di Baldini che ha parato.

Un primo tempo decisamente giocato bene dalla San Marco Avenza che ha meritato il vantaggio. Nella ripresa la Lampo Meridien ha accentuato la pressione offensiva alla ricerca della rete del pareggio. Ha avuto un netto predominio di possesso di palla, ma quasi mai si è resa veramente pericolosa. L’unica vera occasione da rete si è avuta al 86 grazie ad una conclusione violenta del centrocampista Vettori. Il tiro è stato deviato dal portiere ospite. Al 88’ la San Marco Avenza ha avuto la possibilità di raddoppiare con Verona, il quale dopo avere saltato il suo diretto avversario, ha tirato un diagonale violento, sul quale si è superato il portiere locale Bartolozzi che ha deviato in calcio d’angolo.

Al triplice fischio finale esultanza tra gli ospiti per questo successo meritato, conquistato al termine di una partita giocata bene. Quasi mai ha sofferto il gioco degli avversari, che arrivano dalla vittoria esterna conseguita sul campo del Real Cerretese tentavano la risalita al vertice della classifica generale.

Massimo Mancini