Residenti pronti alle ronde. Degrado e spacciatori. Via Volpina in rivolta

Un gruppo di abitanti ha chiamato in strada una delegazione di Fratelli d’Italia "I cittadini sono esasperati, è necessario intervenire. Parleremo con il questore".

Residenti pronti alle ronde. Degrado e spacciatori. Via Volpina in rivolta

Residenti pronti alle ronde. Degrado e spacciatori. Via Volpina in rivolta

I residenti della zona di via Volpina, una delle strade che corrono parallele all’autostrada e perpendicolari al viale della Repubblica, sono in rivolta. La popolazione è esasperata dal degrado e dalla presenza della microcrimnalità. Un gruppo di residenti ha incontrato una delegazione di Fratelli d’Italia guidata dal coordinatore provinciale Marco Guidi, insieme ai dirigenti Massimiliano Fornari, Manuela Aiazzi, Mauro Bonini e al consigliere comunale Bruno Tenerani. "Come Fratelli d’Italia – dice Guidi – nei mesi passati abbiamo denunciato lo stato di degrado e abbandono di rifiuti, anche speciali, in alcune aree di via Volpina. Oggi dobbiamo constatare, tuttavia, che alla mancanza di decoro si è aggiunta anche una situazione di microcriminalità".

"Nelle ore notturne – sostengono li abitanti – la parte finale di via Volpina si trasforma in un ’supermarket’ della droga con un continuo spaccio da parte soprattutto di soggetti extracomunitari che prosegue fino alle prime ore del giorno". "I residenti hanno paura – affermano gli esponenti di FdI – perché spesso questi balordi, nella loro attività di spaccio di droga, sono arrivati a suonare alle case dei residenti o a fermare le macchine di chi, anche più giovane, si recava a casa". Va detto che anche nelle strade vicine, versi il mare, di via Pradaccio, via dei Loghi (già al centro di attivutà di spaccio e di un’importante operazione ad opera dei carabinieri), via del Fescione e via Stradella la situazione non è delle migliori.

"I cittadini sono esasperati perché si sentono abbandonati – aggiungte Guidi – per questo abbiamo deciso di incontrarli e farci carico di questa situazione, partendo proprio dall’ aspetto della sicurezza. Nei prossimi giorni, insieme all’onorevole Alessandro Amorese, che si è recato sul posto, incontreremo il questore per illustrare la situazione e capire quale attività le forze dell’ordine intendano mettere in pratica. Speriamo che si restituisca, al più presto, tranquillità alla zona".

Gli esponenti di Fratelli d’Italia sono pronti a scendere in strada con i residenti, nelle ore notturne, per effettuare il controllo di vicinato e allontanare la microcriminalità dalla zona. Un primo passo, quello della sicurezza di via Volpina, sostengono, cui dovrà seguire un intervento sul decoro per l’abbandono dei rifiuti e il taglio della vegetazione infestante anche dai terreni privati.