Polisportiva Carrarese, l’illusione, poi la resa e qualche rammarico

Polisportiva Carrarese, l’illusione, poi la resa e qualche rammarico
Polisportiva Carrarese, l’illusione, poi la resa e qualche rammarico

MASSA MARITTIMA

38

POLISPORTIVA CARRARESE

33

MASSA MARITTIMA: Chesi, Ceccherini 7, Tasselli, Francioli, Cuccia 1, Oiosja 3, Righi A. 4, Gai 13, Franchi 1, Righi L., Sartori 6, Toninelli 1, Tonelli, Bargelli 1, Bernardini, Ovi 1.

POLISPORTIVA CARRARESE: Antognetti, Biagetti, Pelli G. 4, Lorenzini 2, Pelli F. 6, De Giorgi, Pallano 2, Bugliani 3, Mazzanti 4, Gini, Benedetti 1, Perotto 6, Galano 3, Meoni 2. All. Vezzoni.

Risultati: Primo tempo 14-17

Arbitri: Della Maggiora e Nocentini.

CARRARA - Niente miracolo in Maremma dove la Polisportiva Carrarese prima si illude e poi deve arrendersi al termine di un confronto a due volti, nella gara valida per la quinta giornata del campionato regionale di serie B. I gialloazzurri recuperano gli infortunati e scendono in Maremma al completo per un incontro in un campo caldo contro una squadra seguita da molto pubblico. Il primo tempo è di marca ospite: i carraresi giocano una buona pallamano, non si fanno impressionare, la difesa tiene, l’attacco trova soluzioni felici e a metà gara è +3 per gli ospiti. Al rientro in campo il volto della partita cambia: i locali sono più aggressivi e vanno a rete con maggiore facilità (24 le reti segnate in 30 minuti), mentre gli ospiti vanno in affanno, perdono il pivot Mazzanti per espulsione e chiudono a -5 con qualche rammarico.

Nella foto Stefano Mazzanti, pivot della Carrarese.

ma.mu.