La pineta di Marina di Carrara dove è caduto un pino secolare  che ha distrutto tre auto
La pineta di Marina di Carrara dove è caduto un pino secolare che ha distrutto tre auto

Carrara, 12 dicembre 2017 - Allerta rossa: la situazione meteo carrarese non ha creato danni, anche se ha tenuto con il fiato sospeso l’intera città. Quando sembrava che il peggio fosse passato, lunedì nel tardo pomeriggio un pino secolare è caduto nel centro di Marina distruggendo tre auto. E’ successo nel parco di fronte al porto, nel tratto compreso fra viale XX Settembre e via Firenze. L’albero di grosse dimensioni è caduto per il forte vento e per la pioggia rovinando su tre auto in sosta che sono state distrutte. Sul posto i vigili del fuoco che tagliando la pianta hanno messo in sicurezza la zona.

Disagi anche nelle strade a monte, dove i detriti del marmo hanno invaso le carreggiate. Da due giorni in città sono attivi tutti gli organi per la gestione di un eventuale rischio idrogeologico. Protezione civile, forze dell’ordine, vigli del fuoco e 118 hanno pattugliato giorno e notte il territorio con l’occhio viglile di chi ha un enorme responsabilità nei confronti dei cittadini.

Da domenica sono stati aperti gli edifici scolastici “Marconi” in viale Potrignano, la scuola “Rodari” di via Campo D’Appio e i padiglioni di Carrarafiere a Marina per accogliere eventuali situazioni di emergenza, che fortunatamente non ci sono state. Sono state attivate, come sempre in questi casi, le linee telefoniche di emergenza che hanno raccolto mille telefonate dei cittadini che hanno chiesto soprattutto informazioni sull’evolversi della situazione meteo e sulla chiusura delle scuole.

Il volontariato della protezione civile è stato interessato nella vigilanza ai punti più sensibili della città e nella osservazione dei livelli di piena dei torrenti e dei canali. Grazie alle due telecamere poste sul Parmignola e alle altre due collocate sul Carrione la Protezione civile è in grado di tenere costantemente monitorati i livelli dei due corsi d’acqua. Particolare attenzione a Colonnata dove, a seguito dello scivolamento a valle di un cumulo di scaglie di marmo e terre, ieri mattina sono intervenuti i tecnici dell’Ufficio strade del Comune che hanno fatto rimuovere i detriti.

Sempre dal comunicato comunale: «Oggi sarà ripresa la normale attività didattica nelle scuole di ogni ordine e grado e negli asili nido del territorio comunale. Si raccomanda inoltre di non dormire nei piani interrati, non parcheggiare le auto in prossimità degli argini dei torrenti e sigillare le aperture di porte e finestre sottostanti le arginature lungo i corsi del Carrione e Parmignola. Per emergenze: protezione civile 0585 64 17 35, polizia municipale 0585 70 000».