Al Noa sono rimasti 6 ricoverati per Covid, di cui 3 in Terapia intensiva
Al Noa sono rimasti 6 ricoverati per Covid, di cui 3 in Terapia intensiva
L’emergenza Covid in pratica non c’è più, il virus non circola quasi più ma conitnua a mietere vittime. L’Asl segnala infatti un altro decesso nella nostra provincia: si tratta di un uomo di 91 anni. E’ la vittima numero 527 da quando è iniziata la pandemia. Il virus, comunque, è in ritirata: al Noa sono rimasti solo 6 ricoverati, di cui 3 però in Terapia intensiva. I nuovi contagi nelle ultime 24 ore sono solamente 3: due in Lunigiana (Aulla e Mulazzo) e uno nella zona apuana (Carrara). In totale, nella nostra provincia,...

L’emergenza Covid in pratica non c’è più, il virus non circola quasi più ma conitnua a mietere vittime. L’Asl segnala infatti un altro decesso nella nostra provincia: si tratta di un uomo di 91 anni. E’ la vittima numero 527 da quando è iniziata la pandemia. Il virus, comunque, è in ritirata: al Noa sono rimasti solo 6 ricoverati, di cui 3 però in Terapia intensiva. I nuovi contagi nelle ultime 24 ore sono solamente 3: due in Lunigiana (Aulla e Mulazzo) e uno nella zona apuana (Carrara). In totale, nella nostra provincia, le persone contagiate dall’inizio della pandemia sono 13.275 e circa il 95% sono guarite. Teniamo conto che Massa Carrara è una delle province toscane più colpite: come positivi è la terza della regione, con un tasso di 6.993 casi su 100mila abitanti, dietro a Prato (8.745 casi) e a Pistoia (7.863). Per quanto riguarda la mortalità invece Massa Carrara è al primo posto assoluto, con un tasso di 275,5 morti ogni 100mila abitanti), seguita da Prato (229,3) e Firenze (221,3).

La situazione sta migliorando anche per quanto riguarda l’intera Toscana. Sono 193 i nuovi casi positivi registrati nelle ultime 24 ore per un totale di 5.985 persone al momento positive (162 in meno rispetto al giorno prima e meno della metà rispetto a due settimane fa). I nuovi casi sono stati così registrati: Firenze 68, Prato 18, Pistoia 16, Lucca 9, Pisa 23, Livorno 5, Arezzo 18, Siena 14, Grosseto 19 e Massa Carrara 3. A questi vanno aggiunti 555 casi positivi notificati in Toscana ma che riguardano residenti di altre regioni. I ricoverati sono 384 (23 in meno), di cui 93 in Terapia intensiva (3 in meno). Crescono di conseguenza anche i guariti: 346 in più nell’ultimo giorno. E si tratta di guariti a tutti gli effetti: non solo più senza sintomi o manifestazioni cliniche associate all’infezione, ma anche da un punto di vista virale, tutti certificati con tampone negativo. I decessi segnalati sono 9, uno come detto anche a Massa Carrara.

Vaccini. La campagna di vaccinazione prosegue spedita. Nelle ultime 24 ore sono state somministrate in provincia 910 prime dosi e 465 seconde dosi, per un totale di 83.118 prime dosi e 45.135 richiami. Nella zona apuana hanno completato il ciclo di vaccini 33.265 persone, in Lunigiana sono 11.870. La percentuale di persone che hanno ricevuto, invece, almeno una dose è complessivamente del 43,8%. Queste le fasce d’età con la percentuale più alta: over 80 vaccinati quasi il 90%; da 70 a 79 anni poco più del’80%, da 60 a 69 anni è stato vaccinato quasi il 70% mentre quelli tra 50 e 59 anni raggiungono circa il 35%. Tra giugno e luglio è prevista una impennata significativa del numero dei vaccinati.