Lucca, 7 luglio 2021 - Sensori wireless di ultima generazione per mettere in sicurezza il Colosseo. Sono quelli progettati da un gruppo di ragazzi toscani, perlopiù ingegneri, non ancora trentenni, che fanno parte di Move Solution, azienda innovativa con sede a Lucca e fondata nel 2017 da Ferdinando Frediani, giovane neolaureato all'Università di Pisa, con alcuni soci co-finanziatori.

La startup ha sviluppato un intero sistema di sensori elettronici per il monitoraggio strutturale, che permette di analizzare lo stato di salute di grandi infrastrutture come ponti, edifici, ferrovie e monumenti storici per comprenderne l’evoluzione e l'invecchiamento. Poche settimane fa i sensori, in grado di misurare spostamenti, inclinazioni, vibrazioni e molto altro con elevata precisione, sono stati installati nella quarta meraviglia del mondo, il Colosseo.

Trattandosi di sensori wireless, l'installazione è stata semplice e veloce. E' durata solo due giorni e per ridurre al minimo l'impatto visivo e mimetizzarli, i sensori sono stati dipinti da una restauratrice incaricata dalle Belle Arti della capitale. I dati registrati dai sensori vengono trasmessi da remoto su una piattaforma Cloud dove vengono elaborati e analizzati applicando sistemi di statistica avanzata tramite algoritmi predittivi.

Il bando per il monitoraggio strutturale è stato aperto dalla 'Città metropolitana di Roma', in modo da assicurare la stabilità e l’integrità del monumento vista l’immediata vicinanza con il cantiere della metropolitana linea C in costruzione. La vincitrice del bando è IMG, società di servizi specializzata nella gestione e fornitura di sistemi di monitoraggio geotecnico e strutturale, che ha coinvolto Move Solutions come partner specializzato per monitorare l’anfiteatro più grande del mondo. I sensori di Move Solutions si trovano installati anche su strutture di Autostrade per l'Italia, Anas, Autovie Venete, Gavio.