Giro di vite sugli sforamenti della Ztl, ecco i 14 nuovi varchi a Lucca

Il Ministero accoglie il progetto che entrerà nel vivo a settembre. Santini: “Accessi più corretti dentro le Mura“

Lucca, 6 aprile 2024 – Sono in arrivo 14 sentinelle pronte a vigilare H 24 i corretti orari di permanenza nel centro storico. Scatta così il giro di vite su transito e sosta selvaggia da parte di chi sfora sistematicamente rispetto agli orari indicati nei pass con gli effetti ben visibili di insostenibile viavai dei mezzi in centro. Il Ministero dei Trasporti ha infatti emesso il decreto di autorizzazione per l’installazione di nuovi 14 varchi in centro storico (di cui 10 in uscita) e lo spostamento di alcuni esistenti, sulla base del progetto recentemente approvato dall’amministrazione comunale. Il Comune di Lucca potrà adesso procedere con la richiesta delle dovute autorizzazioni anche alla Sovrintendenza, a cui seguiranno le operazioni di installazione, che ragionevolmente potranno concludersi entro il mese di settembre.

I varchi in entrata saranno posizionati in via del Bastardo, via delle Sette Arti e via Brunero Paoli, per rafforzare il monitoraggio nella zona est del centro storico (via Bacchettoni e limitrofe) ed in via del Crocifisso. Quelli in uscita sono invece previsti in Corso Garibaldi (ang. Molinetto), via San Micheletto, via delle Stallette, via San Leonardo, via Galli Tassi, Porta San Pietro, via della Dogana e Corso Garibaldi (ang. Piazza della Casermetta). Alcuni dei nuovi varchi saranno inoltre attivi in entrata e uscita, ovvero via San Paolino e via del Molinetto. Per quanto riguarda Piazza Santa Maria, resterà invariata la configurazione attuale nell’ottica della progressiva pedonalizzazione dell’area intrapresa dall’amministrazione comunale. Verrà tuttavia riposizionato il varco di via Cavallerizza, con il fine di ottimizzare la capacità di rilevazione. Le nuove telecamere consentiranno un monitoraggio completo, al fine di individuare con maggiore puntualità coloro che violano la zona a traffico limitato.

“Il decreto di autorizzazione del Ministero dei Trasporti – dichiara l’assessore con delega alla mobilità Remo Santini – ci permette di individuare nel mese di settembre la data di installazione definitiva dei nuovi varchi. Il potenziamento del sistema di rilevamento e controllo a presidio delle uscite dalla città è oggi necessario, considerando il grande valore artistico e monumentale del centro storico, che è nostro dovere tutelare e valorizzare in ogni dinamica e circostanza. Prosegue quindi il crono programma di azioni mirate verso una mobilità sempre più virtuosa e verso un più corretto accesso all’interno delle Mura”.

La giunta comunale ha inoltre approvato nuove modifiche al Pams (piano attuativo della mobilità e della sosta), con il fine di ovviare ad alcune esigenze relative a categorie specifiche di permessi e che sono state valutate meritevoli di accoglimento alla luce della valutazione del limitato impatto quantitativo che le modifiche potranno generare sul traffico del centro storico. In particolare: per tutti i permessi di categoria A viene introdotta la possibilità di rilascio anche per i contratti di noleggio a breve termine con connessa istituzione della tariffa di 30 euro per le pratiche di cambio targa, fino a un massimo di 12 cambi targa l’anno. Per le categorie di permesso A4, A5, A8 e A9 il numero di tagliandi sarà pari al numero di stalli disponibili all’interno dei garage, autorimesse o parcheggi privati (da attestare con planimetria) e non più solo uno per ogni nucleo familiare.

Laura Sartini