Verdemura al taglio del nastro. Tre giorni con il meglio dei vivai

Da domani a domenica 170 aziende esporranno anteprime e vere rarità, il tulipano protagonista assoluto .

Verdemura al taglio del nastro. Tre giorni con il meglio dei vivai

Uno degli “avamposti“ della mostra mercato giunta alla quindicesima edizione

Produzioni di eccellenza, anteprime e vere rarità, i migliori vivaisti ed esperti del settore, dall’Italia e dall’estero si ritrovano a VerdeMura domani, sabato e domenica sulle Mura. Alla 15esima edizione, VerdeMura, una delle prime grandi e importanti fiere italiane ad aprire ufficialmente la stagione delle mostre mercato italiane, dedicate al giardinaggio e la più importante in Toscana (insieme a Murabilia che si tiene in settembre) ha visto una forte crescita di espositori che arrivano quest’anno a ben 170, fra nazionali e stranieri con partecipazioni dalla Germania, Svizzera e Slovenia.

Ci saranno vivaisti di piante e specie orticole, arbusti, bulbi, attrezzi e arredi per il giardino e per l’orto, prodotti artigianali di eccellenza, prodotti tipici e di gastronomia, in un’edizione grandiosa dedicata al tulipano. Realizzata da Lucca Crea (società che organizza il festival Lucca Comics & Games) insieme al Comune di Lucca, apre ufficialmente domattina ma è già possibile acquistare i biglietti on line, sul portale www.ticketone.it/artist/verdemura/. Tra i vivaisti “Floricultura Lari”, considerato uno dei migliori per le rose moderne che porta a Lucca una scelta di varietà ricchissima e alcune selezioni in esclusiva. Accanto alle rose anche collezioni di clematis e piccoli frutti, oggi ricercati dal pubblico per la coltivazione in balcone; fra le novità di quest’anno la rosa ‘Patrick Bruel’, dal profumo intenso, dedicata all’omonimo cantante/attore francese e disponibile da adesso in Italia, e il lampone ‘Groovy’ con vegetazione giallo dorata e frutti rosso granato. “Floriana Bulbose” e “Raziel” si presentano con una grande selezione di bulbi, a fioriture estiva e autunnale come gigli, hemerocallis, allium, gloriose, zephyranthes, dalie e cento altre ancora. Fra le più ricercate “La Casina di Lorenzo” che presenta una collezione di arbusti tropicali di grande pregio fra cui spicca il sempre ammiratissimo Greya sutherlandii dall’incredibile fioritura rossa. Dalla Slovenia il vivaio “Rifnick” ospite ricercatissimo dalle principali manifestazioni italiane, conta un elevato numero di estimatori, con un grande assortimento di piante rare o poco comuni.