Sfida tricolore al Palafiere. A colpi di fioretto e sciabola per il campionato nazionale

Attesi i grandissimi fuoriclasse di ogni categoria

Sfida tricolore al Palafiere. A colpi di fioretto e sciabola per il campionato nazionale
Sfida tricolore al Palafiere. A colpi di fioretto e sciabola per il campionato nazionale

Ottimo inizio di stagione per i giovani atleti della Schermistica Puliti. E ottime notizie in vista per la nostra città. Il merito è anche del talento di Giordano Vincenzi che si è appena confermato campione regionale nella categoria allievi, ha ottenuto un prestigioso secondo colpo in una gara in Bulgaria ed è convocato in nazionale per i Giochi del Mediterraneo. Alberto Giurlani è il campione toscano categoria ragazzi e rappresenterà la Toscana nel trofeo Coni. Tra i più piccoli, Alessandro Pizza ed Edoardo Simonelli sono vicecampioni toscani. Giovani che hanno dimostrato stoffa e grinta in pedana e che hanno saputo fare la differenza.

Tutto ciò apre il varco a un super evento che annuncia proprio la Schermistica Puliti che è nata a Lucca nel 1961. La scuola prende il nome da Oreste Puliti, uno dei piu grandi schermidori degli anni venti del 1900, che vinse in competizioni nazionali, mondiali e olimpiche. La società è iscritta alla Federazione Italiana Scherma (FIS) e fra le tre armi che prevede la scherma sportiva moderna (Fioretto, Spada e Sciabola), alla “Puliti” si pratica l’arma giudicata più dinamica e veloce, ovvero la Sciabola.

Ed è proprio la società che organizza questo anno i campionati nazionale giovani e assoluti di fioretto e sciabola, importantissimi in chiave olimpica. Le gare si svolgeranno al Palafiere dal 7 al 10 marzo, l’ingresso sarà gratuito. Si preannuncia una grande occasione per ammirare grandi campioni, olimpici e mondiali, tra cui Garozzo, Marin, Macchi, Volpi e Errigo nel fioretto e l’argento olimpico di sciabola Samele. Ci saranno anche i lucchesi Sbragia e Panconi per cui tifare.