Rapina un giovane nella notte. Armato di coltello, gli ruba il monopattino elettrico

Il responsabile, un ventenne di Capannori, è stato subito acciuffato e arrestato dai carabinieri. L’episodio ad Antraccoli. La vittima medicata in ospedale, l’aggressore è finito in carcere.

Rapina un giovane nella notte. Armato di coltello, gli ruba il monopattino elettrico
Rapina un giovane nella notte. Armato di coltello, gli ruba il monopattino elettrico

I Carabinieri della Stazione di Borgo Giannotti, nella notte tra venerdì e sabato scorso hanno arrestato in flagranza per il reato di rapina un 20enne italiano: si tratta di Marco Marsili, residente a Capannori, nullafacente e pregiudicato.

Secondo la ricostruzione fatta dai carabinieri il ventenne, alle ore 1.20 di notte del 10 febbraio scorso a Lucca, nella zona di Antraccoli, ha preso di mira un ventiduenne che stava aspettando la fidanzata sotto casa. Dopo averlo aggredito verbalmente, l’ha colpito con dei pugni al volto e subito dopo, sotto la minaccia di un coltello che aveva estratto da una tasca dei pantaloni, si è appropriato del monopattino della vittima, un velocipede elettrico del valore di circa 500. Ci è salito sopra e si è allontanato in direzione del centro di Capannori.

Ed è proprio in quest’ultimo luogo che i Militari dell’Arma, allertati dal ventiduenne, dopo pochi minuti sono riusciti a rintracciavare e fermare il presunto aggressore. Il giovane è stato infatti prontamente individuato grazie alla minuziosa descrizione fornita dalla vittima. Nel corso della successiva perquisizione domiciliare nella sua abitazione, i carabinieri hanno anche trovato il monopattino, che è stato qundi subito restituito al legittimo proprietario.

Nel frattempo il giovane rapinato, a causa dei colpi ricevuti, si è dovuto recare al pronto soccorso dell’ospedale “San Luca” per essere medicato, mentre l’arrestato, al termine delle formalità di legge, è stat tradotto nella casa circondariale di Lucca a disposizione dell’autorità giudiziaria.