Numeri a confronto. A marzo quasi un terzo delle assunzioni riguarda i giovani

Sono stati 7.480 i lavoratori richiesti dalle imprese della provincia di Lucca. Maggiori opportunità nella ristorazione e nel commercio, ma anche. per tecnici informatici. I dati elaborati da Camera di Commercio e Isr.

Numeri a confronto. A marzo quasi un terzo delle assunzioni riguarda i giovani

Sono stati 7.480 i lavoratori richiesti dalle imprese della provincia di Lucca. Maggiori opportunità nella ristorazione e nel commercio, ma anche. per tecnici informatici. I dati elaborati da Camera di Commercio e Isr.

Sono 7.480 i lavoratori richiesti dalle imprese delle province di Lucca, Massa-Carrara e Pisa a marzo 2024, con una crescita del +8,2% rispetto a dodici mesi fa, quasi la metà delle quali nella nostra provincia dove le imprese hanno programmato 3.330 assunzioni, in aumento del 9% su base annuale. Le maggiori opportunità di impiego per i giovani sono offerte dalle attività di ristorazione e dagli esercizi commerciali, mentre tra le professioni ad elevata specializzazione si registrano opportunità per i tecnici informatici e delle telecomunicazioni, particolarmente richiesti dalle imprese di Lucca e Pisa, e per i tecnici in campo ingegneristico richiesti da quelle di Massa-Carrara. Resta elevata la difficoltà che le imprese incontrano nel trovare le figure professionali ricercate: un’assunzione su due resta infatti inevasa nella media delle tre province, con difficoltà leggermente maggiori a Massa-Carrara e Pisa rispetto a Lucca.

E’ quanto emerge dai dati rilevati su un campione di oltre 2.600 imprese con dipendenti delle province di Lucca, Massa-Carrara e Pisa dal Sistema informativo Excelsior, indagine su base provinciale realizzata da Unioncamere in collaborazione con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ed elaborati dalla Camera di Commercio della Toscana Nord-Ovest e dall’Istituto Studi e Ricerche - ISR.

"Nonostante la non facile congiuntura economica - commenta il presidente della Camera di Commercio della Toscana Nord-Ovest, Valter Tamburini - , i dati di marzo indicano una crescita della domanda di lavoro da parte delle imprese. Numerose professioni, seppur con diversi livelli di rilevanza, vedono una domanda rivolta prevalentemente verso i giovani". Nella nostra provincia, il 29% delle assunzioni è rivolto a giovani con meno di 30 anni. Il periodo tra gennaio 2023 a marzo 2024 evidenzia come la richiesta di under 30 abbia presentato un significativo incremento nel periodo compreso tra aprile e luglio (quando ha raggiunto il picco), coincidente con le festività pasquali e nazionali e con la stagione estiva che in provincia richiede molto personale soprattutto nell’area costiera della Versilia.

La domanda di giovani ha tenuto anche ad agosto, più che negli altri territori. Un lieve incremento si è registrato anche nel periodo a cavallo tra ottobre e novembre 2023, presumibilmente per l’aumento di attività nel capoluogo determinato dalla manifestazione Lucca Comics & Games. A inizio 2024 la domanda di giovani è risultata in crescita a gennaio e marzo rispetto a dodici mesi prima. Le maggiori opportunità di impiego per i giovani provengono dalle professioni commerciali e dei servizi, dove le imprese hanno programmato circa 480 assunzioni, particolarmente nella ristorazione e nel commercio.

Per gli operai la richiesta è di 290 giovani, con specializzazioni in meccanica, abbigliamento e costruzioni, mentre fra le professioni ad elevata qualificazione si segnalano 130 opportunità di impiego, tra cui tecnici informatici e delle telecomunicazioni, ma anche per ingegneri ed esperti nella gestione dei processi produttivi.

F.Vin.