Natura, ma anche attrazioni turistiche. Giannini: "Dal 2025 a disposizione la zip line più lunga d’Europa"

Intanto Fabbriche di Vergemoli e la Garfagnana al centro di uno speciale approfondimento curato da radio InBlu2000

Natura, ma anche attrazioni turistiche. Giannini: "Dal 2025 a disposizione la zip line più lunga d’Europa"

Il sindaco di Fabbriche di Vergemoli, Michele Giannini (foto Borghesi)

La Garfagnana e in particolare il comune di Fabbriche di Vergemoli al centro di uno speciale approfondimento curato dalla radio InBlu2000, l’emittente Digital Audio Broadcasting della Conferenza episcopale italiana, che racconta il territorio come meta prediletta di un turismo attratto dalle tante e diverse peculiarità naturali e non, e lo presenta in un broadcast dedicato a viaggiatori di tutta Italia aperti a nuove esperienze. In evidenza luoghi come l’Eremo di Calomini, la Grotta del Vento, la catena apuana con il Monte Forato che sovrasta il borgo di Fornovolasco, i sentieri per escursionisti esperti e per neofiti, i torrenti impetuosi che attraversano il comune di Fabbriche a testimonianza dell’importanza storica dell’acqua nella stessa economia dei borghi, le tante grotte naturali che si aprono in luoghi ancora da scoprire.

In evidenza anche i parchi avventura, i ristoranti tipici e le nuove frontiere dirette verso la realizzazione di infrastrutture che mirano a rendere l’area sempre più attrattiva per un turismo outdoor a 360 gradi. Specifica direzione intrapresa con l’ufficializzazione dell’arrivo di una zip line vicina alla Grotta del Vento descritta come la più lunga d’Europa, primato che attualmente appartiene all’Adrenaline X-Treme Adventures a San Vigilio di Marebbe, in Trentino Alto Adige. A raccontare storia, abitudini, punti di interesse nuovi e vecchi, il sindaco di Fabbriche di Vergemoli, Michele Giannini, che traccia anche una sorta di bilancio a dieci anni esatti dall’istituzione del nuovo Comune nato dalla fusione di Vergemoli, allora il comune più piccolo della Toscana, con Fabbriche di Vallico, ufficializzata il primo gennaio del 2014. "Oggi abbiamo circa 700 abitanti e stiamo continuando a lavorare per sostenere politiche per il sostegno dei servizi ai cittadini, cercando di lottare contro il fenomeno dello spopolamento - racconta Giannini, anche vicepresidente dell’Unione Comuni Garfagnana - . La scelta della fusione ha aperto percorsi nel solco di questo desiderio di crescere e dare la giusta visibilità a un territorio che ha tanto da dire e da dare, sotto tanti aspetti, oltre a quello naturale che offre a piene mani emozioni e opportunità".

"Ci sentiamo un po’ come il Trentino della Toscana, anche se in più abbiamo la vicinanza al mare della Versilia - scherza, ma non troppo - . Per quanto riguarda la zip line, la più lunga d’Europa, a disposizione dal 2025, sarà di 3 km e 250 metri, frammentata in più tronconi per agevolare la conoscenza di aree diverse e permettere una fruizione maggiormente agevole".

Fiorella Corti