Lucca: Comune Amico della Famiglia, adesione al Network Nazionale

Il Comune di Lucca ha aderito alla rete dei "Comuni amici della famiglia", promossa dalla Provincia autonoma di Trento e dal Comune di Alghero, per rendere la città più accogliente per le famiglie. L'amministrazione mira a orientare le proprie azioni verso una maggiore attenzione ai nuclei familiari.

Lucca aderisce al network dei Comuni Amici della famiglia

Lucca aderisce al network dei Comuni Amici della famiglia

Il Comune di Lucca ha deliberato aderendo alla rete dei “Comuni amici della famiglia”, network nazionale che vede la partecipazione di 156 Comuni, promosso dalla Provincia autonoma di Trento e dal Comune di Alghero e che vede presente l’Associazione nazionale famiglie numerose. L’adesione, spiega una nota del Comune, "risulta propedeutica all’ottenimento del marchio Family Friendly".

A entrare nel dettaglio è l’assessore alla Famiglia, Simona Testaferrata (nella foto): "Lo scopo che ci prefiggiamo è di riuscire a orientare la nostra azione amministrativa come giunta nel nostro complesso, e come singoli assessorati, verso una maggiore attenzione a rendere la città e il territorio accoglienti per quelle coppie che decidono di mettere al mondo uno o più figli, accompagnandoli in questo percorso; non si pensa di prevedere nuovi capitoli di spesa e nuove opere - precisa -, ma di indirizzare in maniera differente quello che già esiste; i Comuni che già hanno aderito hanno dimostrato la varietà delle azioni: da più parchi e centri aggregativi a biblioteche e musei dotati di fasciatoi e sale relax". L’amministrazione guidata da Mario Pardini, prosegue la nota dell’ente – "in linea con le proprie linee programmatiche, considera la famiglia la formazione sociale fondamentale della vita pubblica e della società, luogo centrale in cui si esplicano i diritti inviolabili delle persone e gli inderogabili doveri di solidarietà politica, economica e sociale".

Intanto il Family Day della Toscana "plaude al sindaco di Lucca Mario Pardini e ai componenti della sua giunta comunale, con un doveroso cenno all’assessore Testaferrata, che in tal veste ha avuto un ruolo importante nella fase preliminare per la delibera con cui ha aderito al Network Nazionale dei Comuni Amici della Famiglia".

Mau. Guc.