La bottiglia usata come arma durante la lite
La bottiglia usata come arma durante la lite

Lucca, 15 settembre 2020 - La notte scorsa la polizia di Lucca ha arrestato un cittadino marocchino, Erraouy Anas, di 30 anni, per lesioni aggravate dalla deformazione dell’aspetto della persona mediante ferite permanenti al viso. La vittima è un cittadino pakistano.

Intorno alla mezzanotte, un passante ha segnalato al 113 una violenta lite nei pressi di un esercizio pubblico nei pressi della questura. Le volanti intervenute in pochi istanti hanno trovato Anas con una bottiglia di vino rotta in mano e la mano sanguinante, e un uomo a terra con il volto sanguinante a causa del colpo inferto dall’aggressore. In particolare era ben visibile un profondo squarcio all’orecchio sinistro con notevole perdita di sangue. Nell’immediato i due soggetti sono stati trasportati in ospedale per le cure del caso, entrambi hanno ricevuto diversi punti di sutura. La vittima, in particolare, ha ricevuto una lunga sutura del padiglione auricolare sinistro, che lascerà una cicatrice ben visibile, ragione per cui gli operatori hanno proceduto all’arresto del marocchino, che è stato tradotto in carcere in attesa dell’udienza di convalida.