“La Villa dei Libri“. Incontri, cultura, laboratori e storia

A Villa La Principessa due giorni di eventi. Tra gli ospiti Buticchi, Vichi, Gori e Tofani.

“La Villa dei Libri“. Incontri, cultura, laboratori e storia

“La Villa dei Libri“. Incontri, cultura, laboratori e storia

Dall’anteprima toscana del nuovo libro di Marco Buticchi, ‘L’Oro degli Dei’ allo scrittore Valerio La Martire per la prima volta a Lucca con il suo ‘Stranizza’, ispirato al delitto di Giarre e da cui è stato tratto l’ultimo film di Beppe Fiorello, dal duo Marco Vichi e Leonardo Gori, all’omaggio a Italo Calvino nel centenario della nascita con Stefano Tofani e il suo ‘In fuga col Barone’ edito da Einaudi. Sono solo alcuni degli appuntamenti della due-giorni culturale “La Villa dei Libri“, anteprima del Festival Lucca Città di Carta, che si terrà sabato 21 e domenica 22 ottobre a Villa La Principessa in via Nuova per Pisa 1616G, con orario 10 – 19 e a ingresso libero.

Oltre agli ospiti, tra cui segnaliamo anche il noto scrittore e naturopata Marco Pardini con ‘La casa delle parole ritrovate. Storia di erbe e di amori sussurrati’, La Villa dei Libri, organizzata dal doppio team di Nati per Scrivere e L’Ordinario e diretta dalla giornalista Romina Lombardi e dall’editore Alessio Del Debbio con la collaborazione di Maria Grazia Russo e Daniela Tresconi, promette un weekend all’insegna di tanti appuntamenti culturali.

In programma laboratori e presentazioni per bambini, workshop di scrittura creativa e calligrafia, mostre, dimostrazioni di danze storiche a cura di Studiorum Lucca e stand di editori e artigiani. Tra le presentazioni da appuntare anche l’anteprima del fumetto ‘L’ultimo viaggio degli Streghi’ scritto da Alessio Del Debbio e illustrato da Silvia Talassi, un progetto nato in collaborazione con il Museo italiano dell’Immaginario Folkloristico, la presentazione del nuovo libro di Salvatore Liggeri ‘Lettere per Sara’ e l’appuntamento con ‘Lucca noir: scrivere gialli’ a cura di Tralerighe Libri.

“Far vivere tutto l’anno e non solo in aprile il nostro Lucca Città di Carta in luoghi suggestivi e di rilevanza storica come Villa La Principessa – tra l’altro dimora di Castruccio Castracani - che ringraziamo moltissimo per la collaborazione, è un obiettivo che ci eravamo posti. Mettere insieme libri, cultura, luoghi da scoprire, storie, l’importanza di un territorio e la partecipazione attiva delle persone è il senso ultimo del nostro Festival da sempre – spiega la Direttrice Romina Lombardi – e quest’anno abbiamo fatto dei passi importanti in più. Per info:

[email protected] o [email protected]