Carabinieri (foto di repertorio)
Carabinieri (foto di repertorio)

Lucca, 3 dicembre 2018 - Hanno incrociato i ladri che avevano appena devastato la loro casa. È accaduto a una coppia di neo sposi, residenti a Montecarlo. Un condominio intero, quattro appartamenti, visitati dai soliti ignoti. Sara Cordischi, il marito e un bambino avevano deciso di andare a prendere una pizza sabato sera. Al ritorno, per non svegliare il piccolo che si era addormentato, hanno indugiato qualche minuto in macchina, prima di rientrare, notando tre individui uscire proprio in quel momento dal palazzo, domandandosi che intenzioni avessero. Erano i protagonisti del raid che se ne stavano andando. 

«Se fossero saliti subito – racconta la mamma di Sara, la signora Carla – si sarebbero sicuramente trovati faccia a faccia con i malviventi. Forse è stato meglio così, perché non si può mai sapere. Certo è che in pochi minuti i ladri sono riusciti a mettere a soqquadro tutte le stanze o quasi. Si sono introdotti all’interno sventrando le porte, poi hanno rovesciato mobili, aperto i cassetti violando la nostra intimità. Il bottino? Qualche monile d’oro, cercano ormai solo quello: c’erano televisori e altri elettrodomestici che non sono stati nemmeno toccati. Si tratta di braccialetti e poco altro che rappresentano un valore affettivo, legati a mio nipote più che altro. Quello che impressiona di più – conclude la donna – è la sensazione di devastazione, di caos, con gli oggetti sparpagliati per terra, non si sono dimenticati di guardare nemmeno negli angoli più reconditi». 

Dopo l’amarezza del momento, la famiglia ha avvertito i carabinieri che hanno avviato le indagini. Un notevole aiuto potrebbe arrivare dalle immagini delle telecamere di videosorveglianza, appena installate dal Comune, nei pressi dell’ex scuola elementare. Ad esempio se la gang fosse arrivata con un veicolo, si potranno acquisire informazioni utili. Altri furti nella Piana sabato sera a Capannori e diversi tentativi.