"Giungla 2023 a Lucca: celebrare Calvino e il rapporto uomo-natura"

Celebrare i 100 anni di Italo Calvino con laboratori d'arte, seminari, installazioni e poesie: è l'ultima giornata del festival "Giungla" a Lucca. Un'occasione per riscoprire il legame tra linguaggio e natura.

La giornata conclusiva del festival “Giungla“, quella di oggi, 15 ottobre, coincide con il centesimo compleanno di Italo Calvino: un anniversario che sarà celebrato con più registri e in più momenti. Si parte all’Orto botanico con un laboratorio d’arte rivolto ai più piccoli, condotto da Cinzia Turla, educatrice e mediatrice culturale e dall’artista visivo Josse Renda, con la collaborazione di Piccole radici e Giardino segreto.

Due le sessioni disponibili e prenotabili per Ribellione bucolica, alle 10.30 e alle 11.30. Un viaggio tra la vite e le storie delle piante e degli alberi che abitano l’Orto botanico, accolte nella loro dimensione di esseri viventi antichissimi, in compagnia del “Barone Rampante“ e di Italo Calvino. Iscrizioni su Eventbrite. Il pomeriggio di “Giungla“ inizia alle 15, all’auditorium del complesso di San Micheletto, con il seminario “Darsi alla macchia. Il progetto della selva per la città contemporanea“ con Annalisa Metta, docente di architettura del paesaggio all’Università Roma Tre. Una riflessione sul bosco e sul suo potenziale perturbante, inteso come habitat sconosciuto che si sottrae alle leggi che governano la civiltà, come “altrove” che può generare paura e smarrimento. Un incontro con la terra che nasce dall’urgenza di stabilire un nuovo patto di coesistenza politica e ambientale, etica e fisiologica. L’appuntamento, realizzato in collaborazione con l’Ordine degli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori di Lucca.

“Giungla 2023“ tornerà infine negli spazi dell’Orto botanico: un’occasione ulteriore per immergersi nell’installazione “murmur“ nei sotterranei del baluardo San Regolo. A partire dalle 17, nella casermetta e all’interno dell’Orto Botanico, saranno celebrati i cento anni dalla nascita di Italo Calvino. “Crescere tra piante pirata. Tanti auguri Italo Calvino“, organizzato dalle associazioni Lucca Creative Hub e Millimètrica, permetterà di ascoltare, leggere e osservare l’intimo legame tra linguaggio e natura.

Sarà proiettato in ciclo continuo il video “All’allerbaggio“ di Gabriella Ciancimino, che documenta gli incontri con il giardiniere di Calvino, Libereso Guglielmi, divenuto protagonista del racconto giovanile “Un pomeriggio, Adamo“ e interprete di una visione anarchica dell’universo botanico. Le parole dello scrittore saranno rivelate, come in una caccia al tesoro, attraverso immagini e qr code, mentre l’attrice Arianna Ricciardi offrirà al pubblico una jam di poesie contemporanee di autori cari a Calvino.