Ecco gli agenti Rey e Quark. Nasce l’unità cinofila per combattere reati e degrado

Sono da poche settimane in servizio un pastore belga – malinois e un pastore tedesco donato dal Rotary Club. Vivranno a casa dei rispettivi agenti per creare un forte legame fra uomo e cane e dare migliori risultati.

Ecco gli agenti Rey e Quark. Nasce l’unità cinofila  per combattere reati e degrado

La presentazione dei due cani-poliziotti ieri in Municipio (foto Alcide)

Una nuova luce di sicurezza si accende sul territorio di Lucca: nasce infatti l’unità Cinofila della Polizia Municipale, grazie alla donazione fatta dal Rotary Club di Lucca di un pastore tedesco. Gesto che ha reso possibile il completamento dell’unità e che vedrà una formazione dedicata alla prevenzione e al contrasto delle attività illecite.

Questa nuova iniziativa, presentata ieri mattina dall’Assessore Giovanni Minniti, insieme al presidente del Rotary Club di Lucca Giuseppe Lunardini e al past president Giancarlo Nolledi, al comandante Maurizio Prina. L’Unità Cinofila sarà composta da tre agenti conduttori Francesco Pellegrini, Antonio Parducci e Davide Marlia – coordinati dall’ispettore Massimo Urbani – e dai due nuovi ‘agenti a quattro zampe’ entrati in servizio da poche settimane: un Pastore Belga – Malinois di nome Rey e un Pastore Tedesco di nome Quark donato dal Rotary Club di Lucca, promette di rafforzare ulteriormente le misure di sicurezza della città.

Il presidente Lunardini e l’assessore Minniti hanno sottolineato l’importanza di questa collaborazione, evidenziando il ruolo fondamentale che il club svolge nel supportare le istituzioni locali per il bene della comunità. I due nuovi agenti a quattro zampe, Rey e Quark, sono attualmente in fase di addestramento specifico. Rey, già impegnato da oltre sei mesi, si trova in una fase avanzata del percorso, mentre Quark, a soli 60 giorni ha appena iniziato il suo percorso. E’ essenziale sottolineare che i cani non vivranno nel Comando della Polizia Municipale, ma con i loro agenti presso le loro abitazioni.

Questa scelta mira a favorire il forte legame uomo-cane, fondamentale per il successo delle operazioni. L’obiettivo primario dell’unità Cinofila sarà quello di operare efficacemente nella ricerca di sostanze stupefacenti, contribuendo così alla lotta e alla prevenzione dello spaccio su vasta scala.

Per agevolare il trasporto durante le operazioni, la Polizia Municipale si è dotata di un mezzo appositamente adattato, garantendo la massima efficienza nelle attività sul campo. Inoltre, grazie a convenzioni stipulate, il nucleo sarà disponibile anche per altre Forze dell’Ordine della provincia, ampliando così il suo impatto positivo sulla sicurezza pubblica.

Prina ha espresso grande fiducia nell’operato dell’unità Cinofila, sottolineando l’importanza di questa nuova risorsa per la sicurezza della città. Con l’istituzione del nuovo nucleo, Lucca investe in risorse innovative e collaborazioni efficaci per garantire il benessere e la sicurezza della comunità locale.

Rebecca Graziano