Centri estivi, assegnati 651 voucher. Comune, approvata la graduatoria

I ’bonus’ assegnati in maniera proporzionale in base al reddito Isee che non doveva superare i 30mila euro

Centri estivi, assegnati 651 voucher. Comune, approvata la graduatoria

Centri estivi, assegnati 651 voucher. Comune, approvata la graduatoria

Arriva il sostegno alle famiglie i cui bambini e ragazzi frequentano i centri e le scuole estive per questa estate: il Comune ha appena approvato la graduatoria dei beneficiari realizzata sulle domande arrivate, nelle passate settimane, dopo l’emissione dell’avviso pubblico. In totale 581 famiglie del territorio si sono aggiudicate complessivamente 651 voucher (alcuni nuclei infatti hanno ottenuto le agevolazioni per più di un figlio).

Il contributo è concesso per la frequenza dei bambini e dei ragazzi dai 3 ai 14 anni ad uno dei 28 centri estivi, realizzati da operatori selezionati dal Comune attraverso un apposito bando. I ’bonus’ sono stati assegnati in maniera proporzionale in base al reddito Isee, che non doveva superare i 30mila euro.

"Siamo molto soddisfatti dell’alto numero di famiglie che possono usufruire delle agevolazioni - afferma il neo sindaco, Giordano Del Chiaro - per la frequenza dei propri figli ai tanti centri estivi presenti sul territorio e su quelli limitrofi. Le attività estive rappresentano infatti un’opportunità significativa per i giovani, dopo la chiusura delle scuole, per trascorrere del tempo insieme ai propri coetanei e quindi per divertirsi, imparare e socializzare, oltre che un importante aiuto per i genitori che lavorano".

"Per dare la possibilità al maggior numero possibile di bambini e ragazzi di frequentare i centri estivi - conclude - sono state quindi previste queste forme di agevolazione per le famiglie con redditi più bassi prestando particolare attenzione anche all’inclusione".

E’ previsto un ‘bonus’ massimo di 170 euro fino a 7.500 euro di Isee. L’importo del contributo cala proporzionalmente all’Isee fino ad un minimo di 70 euro per coloro che hanno un Isee compreso tra 25mila e 30mila euro. Per ogni bambino che abbia una disabilità certificata, ai sensi della Legge 104 del 1992, il voucher compartecipativo è di 200 euro.

L’entità del contributo sarà trasmessa ai soggetti gestori del centro estivo frequentato che sarà tenuto a provvedere all’abbattimento della retta nei confronti della famiglia assegnataria del voucher. Ciò significa che la famiglia pagherà solo la differenza tra l’importo della retta e l’importo del voucher ricevuto.

x