Anziani nelmirino dei malviventi

Livorno, 28 ottobre 2016 - Ennesima truffa consumata ai danni di una 95enne di livorno la quale si è vista raggirare da due sconosciuti ai quali ha poi consegnato alcuni monili in oro del valore complessivo di oltre 500 euro. L’episodio si è verificato in via Catalani, nell’abitazione dell’anziana pensionata.

La donna ha dapprima ricevuto una telefonata nel corso della quale uno degli impostori, spacciandosi per avvocato, le ha comunicato che il nipote era rimasto coinvolto in un sinistro stradale e che, pertanto, era necessario il pagamento di ben 4.000 euro. Per evitare il sequestro della patente da parte dei carabinieri. La seconda fase della truffa è andata in scena dopo alcuni minuti, quando alla porta della donna si sono infatti presentati due uomini, qualificatisi anch’essi come avvocati, i quali si sono fatti consegnare dalla malcapitata diversi monili in oro del valore complessivo di oltre 500 euro, allontanandosi immediatamente dopo.

La truffa di ieri sera segue, di qualche giorno, analoghe truffe consumate a Livorno ai danni di persone anziane, raggirate da sconosciuti con la medesima tecnica del “finto avvocato”. I carabinieri, già nel mese di aprile, avevano disarticolato un’associazione a delinquere dedita proprio a questo particolare reato, traendo in arresto tre persone e denunciandone altre due.