Firenze, 19 giugno 2021 - E' partita con un primo grande appuntamento Toscana Arcobaleno d'Estate, la grande festa organizzata da La Nazione insieme alla Regione per celebrare l'inizio dell'estate e dare il via al periodo delle vacanze. In un periodo che vuole essere di ripartenza dopo mesi difficili. 

Il programma completo

A 700 anni dalla morte del sommo poeta, è Dante a sancire il via della quattro giorni di festa a ridosso del solstizio d’estate: la kermesse è iniziata infatti da Palazzo della Lana a Firenze, sede della Società Dantesca. Il primo evento fiorentino è stato all’insegna della cultura, ma anche del gusto, con le prelibatezze realizzate da ristoratori, chef e sommelier del circuito di Vetrina Toscana. Quindi il taglio del nastro e il brindisi ufficiale di inizio estate alla presenza delle autorità e degli organizzatori.

La visita dei lettori de La Nazione alla Società Dantesca

Tra i presenti, il presidente della Regione Eugenio Giani, l'assessore regionale alle attività produttive Leonardo Marras e la direttrice de La Nazione Agnese Pini. 

Graditissima la presenza dei lettori de La Nazione, che hanno prenotato la visita e hanno così potuto scoprire un angolo inedito di Firenze. 

Il brindisi inaugurale di Toscana Arcobaleno d'Estate (New Press Photo)

"E' il momento di ripartire, non ci siamo mai scoraggiati - ha detto il presidente di Confcommercio Firenze Aldo Cursano - E ripartiamo dalla bellezza, da questa iniziativa". 

Il programma prevede iniziative in giro per tutta la Toscana, per scoprirne una volta di più la bellezza, fino a lunedì compreso: il 21 giugno, solstizio d'estate, si chiude la manifestazione. 

In questo sabato 19 giugno la festa si sposta in piazza Duomo a San Gimignano, per il concerto per coro e orchestra con musiche di Puccini e Mascagni. Dirige l’Ensemble Symphony Orchestra il direttore Giacomo Loprieno. Un evento ideato per salutare l’inizio dell’estate all’insegna della musica e della bellezza.