Si aprono “Orizzonti differenti”. Tre incontri su pensiero e bellezza

Si inizia stasera alla terrazza del circolo della vela Erix di Lerici. Tra gli ospiti anche il "vero" Doc della fiction

Si aprono “Orizzonti differenti”. Tre incontri su pensiero e bellezza

Si aprono “Orizzonti differenti”. Tre incontri su pensiero e bellezza

Il festival ‘Orizzonti differenti. Pensieri distinti’ è pronto a spiegare le sue vele. La rassegna curata da Francesco Millepiedi, Federico Cappa e Pietro Balestri, vedrà lo svolgimento di tre serate dedicate a vari temi come la ricerca della bellezza e la consapevolezza del pensiero e delle sue origini. Con prima data proprio oggi, il ciclo di appuntamenti si svilupperà sulla terrazza del Circolo della Vela Erix di Lerici, sempre moderati da Antonio Scollo, editore e docente di Editoria all’università di Ragusa, con inizio alle 21.30, aperti al pubblico e con ingresso gratuito. Si partirà con Enrico Castelli Gattinara, filosofo, che presenterà il suo libro ‘Cerca sempre la Bellezza’: ‘Se la bellezza può manifestarsi dappertutto con una libertà che sconcerta, allora vuol dire che la sua luce può vincere anche le tenebre più oscure’; da questo spunto parte l’autore per raccontare come e perché la bellezza ci sia d’aiuto. Tutto intorno è bellezza, non bellezza intesa attraverso il filtro dei canoni estetici di un’epoca o dell’altra, ma bellezza come sorpresa, stupore di fronte all’armonia e alla piacevolezza di qualcosa che si percepisce attraverso i sensi. Sia che si tratti di oggetti o apparizioni del quotidiano, di elementi naturali o di esseri umani, sia che si tratti di artefatti o di letteratura, cinema o fotografia, Enrico insegna a osservare il mondo che ci circonda al fine di trarne piacere e gratificazione. Seconda tappa, giovedì 11 luglio, con protagonista Primo Lorenzi, psichiatra, che nel corso dell’incontro dialogherà sul complesso rapporto tra conflittualità genitoriale e mondo antico, prendendo spunto dal mito di Medea. Il festival di concluderà giovedì 25 Luglio con Pierdante Piccioni il ‘Vero Doc’, autore e sceneggiatore della serie Rai ‘Doc nelle tue mani’ ispirata alla storia e alla vita dello stesso autore ed interpretato da Luca Argentero. Il dottor Piccioni ha perso 12 anni della sua memoria a causa di un incidente avvenuto sulla tangenziale di Pavia, città dove vive e lavora come docente universitario (oltre che nella commissione invalidi) ed è stato primario dell’Unità operativa pronto soccorso dell’ospedale Maggiore di Lodi e di quello di Codogno. La serata del finissage del festival ‘Orizzonti differenti. Pensieri distinti’ sarà accompagnata dalla musica della Blu Orchestra.

Marco Magi