Prosegue il “5 Terre art festival” Stasera... in canti sacri al Santuario

Appuntamento a Montenero per il concerto spettacolo di musica e parole con Mario Incudine e Antonio Vasta

Prosegue il “5 Terre art festival”  Stasera... in canti sacri al Santuario
Prosegue il “5 Terre art festival” Stasera... in canti sacri al Santuario

Continua con un appuntamento che s’inserisce nei festeggiamenti per il 130° anniversario dell’incoronazione di Nostra Signora di Montenero organizzati dalla parrocchia di San Giovanni Battista di Riomaggiore, la sesta edizione del "5 Terre Art Festival". Oggi pomeriggio alle 19 nella cornice del Santuario di Montenero, Mario Incudine (chitarra e voce) e Antonio Vasta (fisarmonica, pianoforte, organetto) saranno i protagonisti dello spettacolo fatto di musica e parole "In canti sacri". I due artisti, entrambi originari della Sicilia, sbarcano sulle alture delle Cinque Terre, in uno dei posti a più alto tasso di meraviglia, per coinvolgere gli spettatori in un viaggio musicale nei canti della tradizione popolare, alla scoperta di luoghi, radici e tradizioni nascoste. Legati da una forte affinità umana e creativa, Incudine e Vasta si esibiranno in questo nuovo spettacolo prodotto dal Teatro Pubblico Ligure con la direzione artistica di Sergio Maifredi e il sostegno del Comune di Riomaggiore. Prosegue con "In canti sacri", titolo dalla doppia valenza, che aderisce in entrambi i casi allo spirito di questo appuntamento, l’avventura artistica dei due al "5 Terre Art Festival", per il quale si erano già esibiti nell’ambito di concerti all’alba e nei monasteri.

Mario Incudine è, in particolare, una presenza costante - da oltre dieci anni - nelle attività di Teatro Pubblico Ligure con spettacoli in cui esprime la sua doppia anima di attore e musicista. Un atto d’amore e di fiducia lo lega a doppio filo alla cultura siciliana, mai abbandonata nonostante la carriera lo porti sempre più spesso in giro per il mondo. Al suo fianco c’è un amico e sodale, Antonio Vasta, maestro di musica dalla personalità affine e nello stesso tempo complementare alla carica estroversa e trascinante di Incudine. Con questo spettacolo ad ingresso libero fino ad esaurimento posti, continua il "5 Terre Art Festival", progetto di Teatro Pubblico Ligure e MIC – Ministero della Cultura, è iniziato lo scorso 11 giugno con "Lo sguardo di Telemaco. Il canto di una città"; questa sesta edizione è prodotta da Teatro Pubblico Ligure con il contributo del Comune di Riomaggiore e dalla Regione Liguria – Assessorato alla Cultura, con il patrocinio del Parco Nazionale della Cinque Terre e dei Parchi Letterari.

Chiara Tenca