Carabinieri
Carabinieri

La Spezia, 19 maggio 2019 - Aveva in mente una serata ‘caliente’, sotto tutti i punti di vista, e per cercare l’adeguata compagnia, aveva risposto ad un annuncio come tanti, tra quelli che sono pubblicati su uno dei numerosi siti di incontri presenti su internet.

Protagonista dell’episodio, accaduto venerdì sera, un giovane operaio spezzino che già pregustava l’appuntamento galante e non poteva certo immaginare il modo in cui si sarebbe invece chiusa la serata.

Una volta presentatosi a quell’appuntamento all’indirizzo indicato dal sito di incontri trovato da internet, l’operaio spezzino ha avuto una per lui sgradita sorpresa: ad attenderlo in quella casa infatti non c’era i una donna, come lui pensava, bensì un travestito di origini brasiliane.

A quel punto il giovane, non essendo affatto interessato a quel genere di prestazione, ha rifiutato con decisione di andare oltre e di ‘consumare’. Una decisione più che legittima, anche perché nell’annuncio in rete non era specificato che si trattasse di un travestito.

Questo, però, ha scatenato la reazione del sudamericano, che non ha gradito di essere respinto. Forse anche in malo modo, come avrebbe poi dichiarato ai carabinieri per giustificare il suo comportamento. Fatto sta che ha aggredito il giovane operaio colpendolo con il tacco di una scarpa e spingendolo fuori di casa, sottraendogli nel contempo il telefono cellulare e l’orologio perché voleva essere pagato ugualmente. La vittima dell’aggressione, che a quel punto si è trasformata in rapina, si è allontanato ed ha chiesto l’intervento dei carabinieri per recuperare il telefonini e l’orologio.

Sul posto è immediatamente intervenuta una gazzella del nucleo radiomobile della compagnia della Spezia. I militari sono entrati nell’appartamento, hanno recuperato la refurtiva e l’hanno riconsegnata al giovane operaio. Il brasiliano è stato invece accompagnato in caserma, dove è stato denunciato per rapina.