Per lo spettacolo ci vuole il Fisiko! . Al via il Festival delle cattive azioni

L'ottava edizione del Festival internazionale di azioni cattive, Fisiko!, si svolgerà a Sarzana dal 20 al 23 giugno, con artisti internazionali e locali in varie location della città. Programma variegato che include danza aerea, performance e spettacoli innovativi.

Per lo spettacolo ci vuole il Fisiko! . Al via il Festival delle cattive azioni

Per lo spettacolo ci vuole il Fisiko! . Al via il Festival delle cattive azioni

E’ tutto è pronto per Fisiko!, il Festival internazionale di azioni cattive giunto ormai alla sua ottava edizione. Organizzato da FuoriLuogo in collaborazione con i comuni di Sarzana e Santo Stefano di Magra quest’anno, oltre a mantenere l’ormai consolidata location della ex Ceramica Vaccari, la rassegna invaderà letteralmente anche Sarzana. Sarà a tutti gli effetti un Festival itinerante quello che a partire da giovedì 20 e sino a domenica 23 giugno si svolgerà tra gli spazi del teatro Impavidi, la Cittadella e altri luoghi della città portando in scena artisti internazionali e locali in una commistione che vedrà una vera e propria commistione di arti performative. Il programma è stato presentato ieri mattina alla presenza degli assessori alla cultura di Sarzana e Santo Stefano Giorgio Borrini e Paolo Ruffini, oltre che del presidente degli Scarti Andrea Cerri e del direttore artistico di Fisiko! Maurizio Camilli. Tanti gli appuntamenti previsti tra cui va segnalata la strabiliante esibizione di danza aerea di Vertical Waves Project ad ingresso libero in Piazza della Cittadella, che giovedì 20 giugno alle 22.30, vedrà gli artisti esibirsi sulle mura della Fortezza Firmafede. Da non perdere anche venerdì 21 giugno, alle 22.30 alla Cittadella Once more, performance progettata e realizzata da Jacopo Benassi, Kinkaleri /Massimo Conti, Gina Monaco e Marco Mazzoni, che si sviluppa nella relazione fra due soggetti, in un continuo confronto e senza freni. "Immaginiamo Fisiko come un’invasione gioiosa di Sarzana e dell’ex Ceramica vaccari – ha spiegato il direttore artistico Maurizio Camilli -. Nella prima serata inizieremo a spargerci per la città, la seconda sarà invece una serata parigina con lo spettacolo ispirato a Baudelaire, e la terza, che si svolgerà tra Sarzana e Santo Stefano, sarà una serata bipolare.

Se sabato inizieremo con la calma e il vento, alla Ceramica Vaccari andranno in scena due spettacoli imperdibili. Dopo Rage ci sarà Rocco, creazione storica del duo Emio Greco e Pieter C. Scholten, in cui come in un vero e proprio ring si vedrà il pubblico posizionato sui quattro lati". Quella di domenica 23 giugno sarà invece una giornata contemplativa sulla forza delle fragilità. Previsto infatti, alle 19 alla sala Ocra, lo spettacolo di e con Aristide Rontini in cui un danzatore non vedente effettuerà l’audio descrizione della performance per renderla accessibile a tutti. Biglietti singoli disponibili su Vivatecket e alla biglietteria del teatro Impavidi. Esistono però varie possibilità tra cui la formula dell’abbonamento giornaliero che varia da un minimo di 20 a un massimo di 25 euro e quella di acquistare una sorta di abbonamento da 10 ingressi a 75 euro.

Elena Sacchelli