Palio, un corso per costruire barche. Gianello lancia una nuova sfida: "Formiamo nuovi maestri d’ascia"

L’obiettivo è tramandare una tradizione che si sta perdendo e dare occasioni di lavoro ai giovani. Confronto con il Comune di Lerici e alcune aziende per avviare l’insegnamento di antichi saperi.

Palio, un corso per costruire barche. Gianello lancia una nuova sfida: "Formiamo nuovi maestri d’ascia"
Palio, un corso per costruire barche. Gianello lancia una nuova sfida: "Formiamo nuovi maestri d’ascia"

Un corso professionalizzante per formare nuovi maestri d’ascia che sappiano costruire imbarcazioni del Palio del Golfo, così da garantire il trasferimento di saperi ai giovani e dare continuità alla tradizione marinara declinata alla storica disfida remiera. È il progetto cui sta lavorando il Comitato delle Borgate presieduto da Massimo Gianello, con l’obiettivo di tramandare conoscenze e saperi di un mestiere tanto antico quanto prezioso anche nell’ambito della storica competizione tra borgate. L’annuncio è stato dato dallo stesso Gianello pochi giorni fa, in occasione della giornata organizzata dalla Società marittima di mutuo soccorso nella quale è stato omaggiato Ivo Ghiggini, socio e storico maestro d’ascia lericino, protagonista della costruzione di numerose imbarcazioni di tipo Palio, compresa quella che ha portato il Fezzano alla vittoria all’ultima disfida. "Abbiamo avviato alcuni contatti – conferma il presidente Massimo Gianello – al fine di individuare possibili aziende che possano sostenere il progetto. Il maestro d’ascia è una figura che a pieno titolo fa parte non solo della tradizione marinara spezzina, ma anche della storia del Palio. Purtroppo sono sempre meno questi professionisti: ci stiamo confrontando con il Comune di Lerici per realizzare corsi dedicati rivolti ai giovani, ai quali trasferire le conoscenze. Credo – aggiunge Gianello – che tale iniziativa possa essere da un lato un’opportunità per i giovani, che andrebbero ad acquisire competenze da ’spendere’ nel mondo del lavoro, e dall’altra anche un’occasione per le nostre borgate marinare, che potrebbero avere a disposizione persone formate e che conoscono le imbarcazioni utilizzate per il Palio". Un’iniziativa che pare aver trovato terreno fertile nell’amministrazione comunale lericina, guidata da Leonardo Paoletti: già da tempo, il Comune mette a disposizione delle borgate lericine una struttura – situata nei pressi della galleria degli Scoglietti – per la realizzazione delle nuove imbarcazioni e per la manutenzione a secco di quelle esistenti. Proprio in quell’area, nei mesi scorsi, è stata realizzata la nuova imbarcazione della borgata Muggiano, che è stata inaugurata alla fine dello scorso gennaio alla presenza dei vertici dell’associazione marinara e delle istituzioni.

Matteo Marcello