Nuovo modello di welfare aziendale. Sanlorenzo punta sui dipendenti. Bonus nascita e paternità prolungata

Le misure del nuovo contratto integrativo saranno valide fino al 2026. La soddisfazione di Perotti

Nuovo modello di welfare aziendale. Sanlorenzo punta sui dipendenti. Bonus nascita e paternità prolungata
Nuovo modello di welfare aziendale. Sanlorenzo punta sui dipendenti. Bonus nascita e paternità prolungata

Sviluppo, innovazione ma anche tanta attenzione alle famiglie, alla loro serenità e l’introduzione di nuove forme di aiuto offerte ai lavoratori stranieri per favorirne una rapida integrazione e migliorare i rapporti sociali con i colleghi. Il nuovo contratto integrativo sottoscritto dal gruppo Sanlorenzo, azienda leader della cantieristica turistica con sedi a Camisano di Ameglia, Spezia, Viareggio e Massa, ha messo al centro della nuova contrattazione che avrà la durata quadriennale non soltanto le basi per consentire la crescita e lo sviluppo della produzione ma ha acceso un faro sull’aspetto sociale dei lavoratori e sulla loro vita al di fuori dell’ambiente professionale. Per i dipendenti è previsto ad esempio un bonus in caso di nascita di un figlio ma anche l’aumento della paternità obbligatoria a 15 giorni e l’incremento del 10% del trattamento Inps per il congedo di maternità facoltativo.

E per i bambini più grandicelli sono previsti contributi per frequentare gli asili oppure i campus estivi extrascolastici. L’accordo contrattuale è stato siglato dopo le varie assemblee che si sono svolte nelle sedi del gruppo Sanlorenzo e avrà la validità per quattro anni dal 2023 al 2026. Grande soddisfazione per il risultato ottenuto è stata espressa da Massimo Perotti executive chairman del gruppo Sanlorenzo. "Sono entusiasta - ha commentato - di annunciare l’approvazione del nuovo contratto integrativo aziendale che riflette il nostro impegno a mettere al centro le persone e le loro famiglie. Questo accordo rappresenta un passo significativo nel nostro percorso aziendale e sono grato alle assemblee per il sostegno e al team Hr per l’eccellente lavoro che abbiamo svolto insieme. Continueremo a costruire un ambiente di lavoro che promuove il benessere e la crescita di ciascun membro della nostra preziosa squadra".

Le linee guida del nuovo contratto sono sostanzialmente suddivise in tre sezioni. Partendo dalle relazioni industriali attivando in tutte le sedi del gruppo uno sportello di mediazione culturale per agevolare i rapporti con i lavoratori di ditte esterne. Verranno organizzati corsi di alfabetizzazione linguistica e formazione civica nelle sedi che ospiteranno lavoratori di ditte in appalto. Sono previsti contributi in caso di conseguimento di titoli di studio sia dai dipendenti che dai loro figli ma anche il rimborso delle spese sostenute per il conseguimento della patente nautica per incentivare le competenze collegate al mondo della nautica. Un credito Welfare annuo sarà spendibile in cultura e tempo libero, sport, viaggi e alle altre attività legate al benessere della persona. Novità anche sul premio economico di risultato arrivando 10 mila euro di montante contrattuale complessivo sui quattro anni basadosi su nuovi parametri oltre ai classdi indicatori economico finanziari e di qualità del prodotto. Ovviamente è stata riposta grande attenzione sul tema della sicurezza predisponendo per questo incentivi per la partecipazione individuale a corsi formativi.

Massimo Merluzzi