Lo Spezia è obbligato a fare almeno 8 punti Con il serio rischio di andare allo spareggio

Condizione necessaria ma non sufficiente è vincere a Lecce nello scontro diretto di domenica 21. Il Verona è messo meglio

di Mirco Giorgi

Un viottolo di campagna lega lo Spezia alla serie A. Percorribile, ma con grande difficoltà. Condizioni necessarie ma non sufficienti: vincere a Lecce nello scontro diretto di domenica 21 e fare almeno otto punti nelle ultime quattro partite. Chiudere a 35 non garantirebbe la salvezza, molto probabilmente, ma quasi certamente lo spareggio con i pugliesi, in gara secca, senza supplementari in caso di parità, ma direttamente ai rigori. Ancora una volta senza contemporaneità, anche se va detto che la vittoria del Verona a Lecce ha scombinato i piani dei tantissimi che avevano puntato su un pareggino utile a entrambe, il primo scalino della mulattiera passa per il Milan al Picco (sabato alle 18). Rossoneri obbligati a un ampio turnover, presi come sono tra i due derby di Champions con l’Inter. Una squadra in salute punterebbe ai tre punti, pensiamo che questo Spezia incerottato e con il morale sotto i tacchi sarebbe già contento di realizzarne uno, che lo porterebbe a 28. La sera prima, se il calcio ha ancora una logica, la Lazio dovrebbe regolare il Lecce e lasciarlo a 31. Il Verona avrà quasi certamente via libera da un Toro senza obiettivi e si porterà a 33. La Cremonese, vittima principale del risultato di domenica sera a Lecce, non dovrebbe avere scampo contro una Juve che vuole mantenere il secondo posto, rimanendo a 24.

Domenica 21 lo Spezia deve vincere a Lecce, appaiandolo a 31. Il sabato il Verona non dovrebbe fare punti a Bergamo, contro un’Atalanta in corsa per l’Europa, rimanendo a 33, mentre la Cremonese può battere il Bologna e portarsi a 27. Solo così avrebbero un senso le ultime due: la penultima vede lo Spezia ospitare un Toro si spera balneare: d’obbligo vincere per andare a 34, sperando che il Lecce non sbanchi Monza, anche se è molto probabile che i lombardi, anche loro quasi in vacanza, lascino un punto ai giallorossi (32). Il Verona conquisterà senza patemi i suoi tre punti della salvezza matematica contro l’Empoli e se ne andrà a 36. La Cremonese quasi certamente saluterà la compagnia non vincendo a Roma contro la Lazio. Ultima giornata: lo Spezia a Roma per fare almeno un punto, con i giallorossi che potrebbero essere reduci dalla finale di Europa League pochi giorni prima. Lecce sicuro vincente contro un Bologna con le ciabattine ai piedi, Verona a secco a San Siro rossonera.

Classifica finale, secondo noi: Verona 36, Lecce e Spezia 35, Cremonese 30. Difficile, ma non impossibile, a patto che ci credano per primi i giocatori, poi il tecnico e la società, magari con scelte congruenti al momento. Nel caso remoto, ma da non escludersi a priori, di parità a tre e di vittoria dello Spezia a Lecce, gli Aquilotti sarebbero salvi per classifica avulsa con 8 punti, lasciando Verona (7) e Lecce (1) a spareggiare.